Pongolini : “non voglio chiudere per colpa degli altri”

Riceviamo da Catello Pongolini e pubblichiamo

Non voglio chiudere perché lo chiedono dei consiglieri comunali, magari hanno pure ragione. E’ FORSE IL MODO? Hanno solo allargato il vuoto! Sarà il prossimo comunicato del nostro SINDACO? Ci dirà che lo hanno chiesto loro. Sempre buono a dispensare consigli e pergamene, a chiudere scuole, sempre e solo loro a pagare per primi, da untori. Ne possiamo fare a meno? Non voglio chiudere perché ad alcuni viene permesso di non rispettare le regole, gli spiegate come si fà l’asporto o quante persone e come possono ospitarle nei locali ?

Molti lo hanno capito o almeno ci provano, è un inverno che osservo, c’è la stanno mettendo tutta, persino peluche ai tavoli a rendere un po’ di allegria così tanta tristezza. Aspettando i ristori, meglio poco oggi che niente domani. Qualcun altro si sente baciato dalla fortuna, tanto a noi non ci chiudono, che misera idea. Inutile chiedere di sistemare le cose alle forze dell’ordine, guardano stanchi e sbigottiti il nostro caos mentale.

Forse è lì che dovremmo fare un po’ di ordine? Prima di parlare. A quelli che si avvicinano troppo, anche ai pontili e su navi ed aliscafi, beffardi, senza mascherina o la presa in giro della visiera, direi: ” non prima di aver provato i loro poteri di super EROI “, che se non riescono ad elevarsi almeno due metri da terra con un solo salto, di provare una via più onorevole, come tanti già fanno.

Non voglio chiudere per colpa loro, perché non sanno prendersi un caffè o altro a debita distanza costringendo poi i giovani a stare a casa con la DAD e ad avere sempre da dire su di loro, persino dei loro incontri pomeridiani per sentirsi un po’ normali. Facile negare loro per concederci noi! Una amica , solo sfiorata da un positivo, per dovere sta a casa, con figli e marito, rinunciando al lavoro e in giro chi incontro? I soliti super EROI. Siamo arrivati a Pasqua, i sentori che qualcosa non ANDAVA erano evidenti da prima, nulla si muoveva.

ABBIAMO BISOGNO DI LAVORARE, stipendi a noi non ne arrivano, solo affitti e scadenze. CHI HA LA FORTUNA DI POTER LAVORARE LO FACCIA NEL MIGLIORE DEI MODI, anche per permettere agli altri, fermi da tempo , di ricominciare. Io personalmente metto anche il casco se me lo chiedono! Passeremo un altra primavera a piantare insalate? Buone e super concimate non ci risolveranno i problemi! A mia figlia e qualche amico/a ho dovuto spiegare , un po’ preoccupati, che mi ero fatto notare fare foto e non che mi hanno visto farle e se anche i Maneskin c’è l’hanno ben cantata e vinto Sanremo, stare ZITTI E BUONI non è il momento.

E’ finita con una risata! NON VOGLIO CHIUDERE PER COLPA LORO. Fotografo le cose più strane, molto spesso più interessanti delle persone stesse che fanno da cornice, quella di stamattina mi ha colpito, un carrozzino circondato di rifiuti. Si dirà? E parcheggiato male!

Catello Pongolini

26 MARZO 2021

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01