Ottanta persone compresi 20 minori bloccati a Villa San Giovanni

Ottanta persone, di cui 20 minori ( con 40 auto ferme da ieri pomeriggio nel piazzale Anas) bloccate a Villa San Giovanni in quanto non in regola, anche per il cambio delle disposizioni, nel giro di 24 ore, per raggiungere la Sicilia.

La notizia è stata comunicata dal sindaco di Messina, Cateno De Luca, durante la diretta no stop Facebook di questa mattina tra traversate dello Stretto, diretta con Canale 5, e il successivo trasferimento in auto all’approdo di Tremestieri.

Le persone sono state assistite dal personale del Comune di Villa San Giovanni che ha fornito loro cibo e acqua. A Villa, le vetture parcheggiate hanno bloccato il traffico dei mezzi pesanti. ” Siamo stati avvisati di questa situazione dall’assessore Caminiti, non sapevamo nulla” ha detto De Luca. Un pasticcio al quale si deve rimediare . Tutte quelle persone devono andare in quarantena . ” C’è chi è partito legittimamente come un ragazzo da Cinisello Balsamo perchè aveva perso il lavoro ma- ha dichiarato De Luca- frattanto è cambiata la norma ed è rimasto bloccato a Villa, non potendo proseguire”