Milena Mollica : ” Il bene non fa notizia ma c’è “

di Milena Mollica

Non sono solita scrivere sul web, ma oggi sul parabrezza della mia auto ho
trovato un post-it che dona speranza e ritengo quindi importante che
questa riflessione sia condivisa!
Spesso i nostri ragazzi sono associati ad eventi e comportamenti negativi,
ma questo forse anche perché tante volte, come ha scritto diversi anni fa
Aldo Moro,” il bene non fa notizia, ma c’è!”.


Tante, tantissime volte mi sono sentita chiedere il motivo per il quale
abbia deciso di dedicarmi primariamente all’insegnamento tra le strade
che la vita poteva offrirmi, alludendo al fatto che in Italia la categoria dei
docenti sia alquanto bistrattata …
Ecco! Credo che non ci sia migliore risposta se non questa!
“IN-SEGNARE”, non mi stancherò mai di ripeterlo, è un “mestiere” del cuore, che permette di provare a fare la differenza e di sfiorare la vita di tante persone per sempre.

Papa Bergoglio, poche settimane fa, ha fatto un bellissimo appello ai docenti nel quale affermava che “ in una società che fatica a trovare punti di riferimento è necessario che i giovani trovino nella scuola un
riferimento positivo” e che si debba “dare un senso alla scuola, allo studio e alla cultura, senza ridurre tutto alla sola trasmissione di conoscenze tecniche (…)” dato soprattutto che “per trasmettere contenuti è
sufficiente un computer” e che quindi oggi, ancor più che in passato, il nostro ruolo dovrebbe principalmente essere quello di far “capire come si ama, quali sono i valori, e quali le abitudini che creano armonia nella
società”.

Quest’anno, più che negli anni passati nei quali magari questi messaggi
arrivavano solitamente a fine anno, complice forse anche la pandemia che
ci ha allontanato fisicamente, già in altre occasioni gli studenti hanno
avuto manifestazioni di affetto e stima, inviando ad esempio lettere ad
interi consigli di classe o ancora accendendo le webcam tutti insieme con
scritto “GRAZIE PROF!”.

Adesso credo che sia giunto il momento di ricambiare pubblicamente
questo “GRAZIE!”, perché è grazie a loro, al loro impegno e alla loro
resilienza che esiste la speranza di un futuro migliore. Non so chi abbia lasciato questo post-it, ma voglio che sappiano che mi hanno regalato un grande sorriso e con l’occasione voglio ricambiare questo affetto a tutti i miei ragazzi, a quelli di ieri, a quelli di oggi e a quelli che verranno un domani !

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01
"Lipari Differenzia" : parte il nuovo calendario di conferimento rifiuti ed il nuovo metodo di raccolta Porta a Porta 7