Merlino al Pd di Lipari: Via l’individualismo per ripartire

 

Saverio Merlino
Saverio Merlino

Riceviamo da Saverio Merlino e pubblichiamo:

 Oggi, in aliscafo, mentre viaggiavo per Milazzo, amici mi hanno chiesto come mai sono ancora nel PD. Non ho esitato a rispondere che la mia casa politica è nel PD in quel PD, magari di pochi, ma che non pensano di avere il predominio perché detentori di tessere, quindi di numeri. Alla loro provocazione intesa a dimostrarmi che ormai il PD di Lipari è il partito di “pochi” ho ripetuto, convinto, che non è assolutamente così, anzi….

La poca visibilità del PD a Lipari forse è colpa della nostra poca voglia di fare politica, di partecipare per sviluppare un vero e proprio progetto di città, dove al

di là delle proposte concrete, ci siano i valori, il metodo, la partecipazione, l’ascolto, la condivisione.A differenza di chi pone certe domande io sento, invece, molti solleciti da parte delle persone che sono o che si vorrebbero avvicinare al PD e che chiedono proprio queste cose. Chiedono, con insistenza, di avere chiarimenti, discussioni libere e quant’altro anche in merito alle posizioni dei nostri amministratori ai quali abbiamo dato mandato a governare.

Con queste persone mi confronto spesso e nelle nostre discussioni quello che emerge di continuo è la presenza di un “individualismo” che non ha mai portato da nessuna parte e non porterà a niente se non a sentire: “Noi abbiamo fatto, quindi noi siamo il PD”.

 Ecco, questo sì, dal questo PD vorrei restare fuori.

 Lipari, 31 ottobre 2013

 Saverio Merlino