Malfa : il Marefestival porta il “Villaggio della Salute” con esami e screening per tutti

Marefestival e distanziamento : a Malfa si può
La manifestazione dell’anno scorso

Il cinema come strumento di promozione della salute è uno dei temi dell’XI edizione del Marefestival “Premio Massimo Troisi”, che dal 23 al 25 giugno vedrà protagonista a Salina, nelle Eolie, un parterre di star come Neri Parenti, Maria Grazia Cucinotta (madrina), Ricky Tognazzi, Simona Izzo, Paolo Conticini, Lunetta Savino e Gabriel Garko. “Nessun uomo è un’isola, equità e bisogni di salute” è il claim del 2022.

Nella piazza di Malfa l’Asp Messina torna col “Villaggio della Salute”: specialisti e servizi sanitari per gli isolani. Per il commissario Bernardo Alagna si tratta di “una preziosa opportunità per raggiungere gli utenti, sensibilizzare sulla prevenzione delle malattie più comuni ed effettuare esami e screening”. Prevenzione del cancro al seno, al collo dell’utero, di tumori cutanei e di altri ancora con visite senologiche, pap-test e dermatoscopie, counseling per le malattie sessualmente trasmesse, visite cardiologiche, diabetologiche con controllo glicemia, esami clinici per markers epatite B e C, HIV, PSA, glicemia e quadro lipidico, promozione vaccini e promozione di stili di vita sani: sono molteplici le attività di sensibilizzazione e i servizi sanitari gratuiti.

Nelle tre giornate dalle 16.30 alle 19, l’utenza avrà a disposizione specialisti e stand allestiti per avere informazioni e consulenze sugli screening oncologici e sulle malattie infettive e cronico-degenerative e potrà effettuare test e visite specialistiche gratuite. Un’attenzione particolare è stata dedicata alla fascia pediatrica con spazi dedicati alla prevenzione e controllo del sovrappeso infantile con invito a partecipare alle comunità scolastiche dell’isola e alla prevenzione del soffocamento in età pediatrica con invito alle mamme e agli insegnanti a partecipare ad un incontro teorico e pratico che si terra nella sala congressi di Malfa sabato 23 alle ore 11.

“Alla luce del significativi riscontri avuti nel 2020 e nel 2021 – spiega il commissario straordinario Bernardo Alagna – vogliamo offrire anche quest’anno agli abitanti di Salina l’opportunità di fare controlli e avere specialisti dell’Asp di Messina a due passi da casa, per agevolare chi vive in territori come le isole, che spesso comportano difficoltà nel raggiungere gli ospedali”. Anche i turisti e il pubblico del festival che non risiede sull’isola naturalmente potrà usufruire del camper e degli spazi predisposti con medici specialisti e volontari. (ANSA).