M5S, Papiro : soddisfazione per emendamenti a favore dei siciliani

Tra i provvedimenti i 4,5 milioni per l’approvvigionamento idrico alle isole minori

<<Sono felice del lavoro che abbiamo svolto insieme ai colleghi siciliani, dando il via libera ad importanti misure come: La riduzione di ulteriori 10 milioni per il prelievo forzoso a carico delle città metropolitane e liberi consorzi della Sicilia.
Dopo il contributo stanziato nella scorsa legge di bilancio, vogliamo attenzionare nuovamente le ex province dando ulteriori risorse che potranno essere impiegate in favore dei servizi ai cittadini.

Un altro grande risultato è stato quello di estendere la platea per il “Resto al Sud” alzando il limite di età a 55 anni.Dopo aver aumentato il contributo a fondo perduto al 50%, questo emendamento aiuterà molti cittadini del sud italia a rimanere nelle proprie città, creando nuove aziende e nuovi posti di lavoro, consapevoli che trovare qualcuno che ti assuma a 50 anni non è semplice per nessuno.

Attenzione anche al rilancio delle Zone Economiche Speciali, un’occasione da non perdere per la Sicilia.
Con uno specifico emendamento abbiamo infatti rafforzato le ZES del sud Italia, istituite con lo specifico obiettivo di attrarre investimenti, in particolar modo nell’ambito dell’economia portuale, attraverso l’accesso a semplificazioni amministrative e forti sgravi fiscali.
L’emendamento approvato – prosegue la deputata – permetterà alle imprese che investiranno nelle Zes, di potere cedere il credito d’imposta ad  altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

A favore del settore agricolo arriva l’imposta di registro minima per terreni agricoli.
Grazie a questo atto normativo, gli imprenditori agricoli e i coltivatori diretti che vorranno acquistare terreni agricoli  (con valore fino a 5 mila euro) non dovranno pagare alcuna imposta.
In Sicilia ci sono molti terreni incolti che spesso non vengono acquistati perché le imposte sono molto alte, da oggi non sarà più così.

4,5 milioni per l’approvvigionamento idrico alle isole minori per i prossimi 3 anni.
Una misura molto importante che permetterà di alleggerire il costo di un bene pubblico essenziale per tutti i cittadini delle isole minori siciliane.
Con la stessa norma si incrementa di 1,5 milioni annui per il triennio 2021-2023, Il fondo per gli investimenti nelle piccole isole , destinandolo a finanziare progetti di sviluppo infrastrutturale o di riqualificazione del territorio dei comuni isolani.
Nessuno deve rimanere indietro e noi stiamo facendo la nostra parte.
Grazie a questi, ed altri emendamenti, incentiveremo la ripresa del mezzogiorno e ci tengo a sottolineare come questo Governo stia dimostrando, con azioni concrete, di lavorare nell’interesse del Sud e della nostra Sicilia>>.-conclude la deputata 5stelle Antonella Papiro-