Loredana Salzano lancia a Milano i gioielli di pomice

unnamed

 

Al Design Week con l’installazione sugli elementi della natura

” Loredana Salzano > alias > l’attônita alice> partecipa > come artista e come designer ,con alcune opere in installazione artistica ,e con un reading performativo “poesie al vento”> alla “Rivoluzione Silenziosa” ovvero “Silent Spring “> evento Fuori Salone> in occasione della Milano Design Week 2014.”

Nello specifico l’installazione di Loredana Salzano toccherà un pò tutti e quattro gli elementi della natura, dall’Acqua delle sue “alici attônite “e dei “pezzi di mare sfuso”, al design dei gioielli in pietra pomice naturale, alla scultura in terracotta “Ab Ovo” che racconta il tema della Terra attraverso l’immagine del Vulcano come metafora di trasformazione interiore,fino al ” Fuoco”delle tele materico/ magmatiche , per arrivare, infine ,alla leggerezza dell’Aria nel reading performativo delle < poesie al vento> Poesie scritte da Loredana Salzano e interpretate per l’occasione dall’attrice Linda Calugi.

Silent Spring: la rivoluzione silenziosa.

Progetti per la diffusione dei valori di sostenibilità.

Organizzato da Associazione Culturale Carmilla – Progetto e Curatela ChorusDesignGroup

La Primavera Silenziosa è una Rivoluzione Silenziosa, un insieme di gesti che esprimono i valori di sostenibilità nella società contemporanea: una pratica di vita di resilienza poetica.

L’esposizione presenta una collettiva di progetti che, dal design fino all’installazione e alla performance, ne interpreta e racconta il significato secondo gli archetipi naturali dei quattro elementi Fuoco, Aria, Acqua e Terra: cardini di una consapevolezza piu’ diretta dell’ambiente circostante e il cui simbolismo rimanda, tuttavia, ad una riflessione piu’ profonda. Un ruolo essenziale riveste in questo senso il quinto elemento, la Quintessenza, che riunisce gli altri quattro e ne è la conseguenza naturale: la materia, simbolicamente la trasformazione degli elementi, e quindi lo stato evolutivo dell’essere umano.

Trasformazione, Rivoluzione, Riqualificazione. Il tema della sostenibilità rintraccia il suo senso originario nel movimento ambientalista mosso all’inizio degli anni ’60 e nel libro-manifesto “Silent Spring” della biologa Rachel Carson. Non solo ecologia, risparmio energetico e spazi verdi: oggi la sostenibilità è una sensibilità verso un rinnovamento sociale attraverso la condivisione di valori, per ricreare quella socialità fatta di piccoli gesti quotidiani.

Un calendario daybyday dedicato ai cinque elementi prevede laboratori aperti e happening performativi che arricchiscono l’esposizione tracciandone un percorso interattivo col pubblico. “Una ritualità (laboratoriale) che allude alla possibilità di trasformare il mondo con le proprie mani” (Art-too.com)

Oggetti, gesti, getti, installazioni e performance: il design, nel suo senso originario anglosassone, è una progettualità aperta, un campo d’azione in cui mettere in atto la Rivoluzione Silenziosa, che è per noi condizione essenziale del cambiamento, della trasformazione della città attraverso strategie del ben-essere, delle quali la sostenibilità ambientale, urbana e sociale si fanno interpreti.

Designer/artisti partecipanti: Marianna Bussola/Giorgio Cecchinato/Nicoletta Fasani/

Valeria Foschetti/Pietro Lista/Cristina Milito Pagliara/ Raffaele Piccoli/ Simone Peracchi/Loredana Salzano

Laboratori e performance a cura di: Cora Bellotto/Linda Calugi/ Nicoletta Fasani/ Carlo Garof/ Steve Hubback/Angelo Pacifico (Art-too)/Raffaele Piccoli/Loredana Salzano/ TòMM

Eventi speciali: 8 Aprile, ore 18:00 Inaugurazione con aperitivo/ 13 Aprile, ore 17:00 Finissage dj set

Con l’occasione ChorusDesignGroup presenta nei locali di Via Borsieri, 12 il progetto Oikos, nato come progetto di allestimento e design strategico per la costruzione di sinergie di progettazione partecipata sulla diffusione dei valori della sostenibilita’ sul tema “Feed the Planet” per Expo 2015 a Milano. Per informazioni: info@chorusdesigngroup.com www.chorusdesigngroup.com facebook

L’Associazione Carmilla e’ un’Associazione culturale per la promozione dell’arte e dell’artigianato. Con la mostra “Silent Spring” inaugura in occasione della Design Week milanese una nuova stagione espositiva assecondando la sua vocazione artistica nei locali in via Borsieri, 12, zona Isola.

ChorusDesignGroup (C.D.G.) é una libera associazione di designer con sensibilità progettuali e competenze diverse.

L’ attenzione del gruppo è volto al “processo che porta alla forma”, quindi alle implicazioni strategiche e, in senso più ampio, culturali del progetto. Le prime iniziative sono nate come performance negli spazi della citta’ sperimentando il design come strumento di riappropriazione degli spazi esterni da parte degli abitanti. Ne sono nati la seduta per esterni Paolo.a in DuPont™ Corian® e la lampada vegetale a risparmio energetico Pianta.la. Negli ultimi anni CDG si e’ indirizzato su tematiche di sostenibilità che hanno portato a realizzare una performance di comunicazione con graffiti green non inquinanti, che si e’ tenuta nel 2011 in via Borsieri durante il FuoriSalone per il lancio del nuovo sito a basso impatto ambientale chorusdesigngroup.com. Nello stesso anno, il gruppo ha ricevuto il premio “Eccellenze della Sostenibilità” promosso dalla Fondazione Simone Cesaretti di Napoli.

ChorusDesignGroup e’ Francesca Mistrangelo, Melina Novello, Roberto Monte, Michela Ricciotti, Gianni Verna.

Silent Spring: la rivoluzione silenziosa.

Progetti per la diffusione dei valori di sostenibilità.

L’ESPOSIZIONE E DESIGNER/ARTISTI

Il viaggio attraverso i valori di sostenibilita’ espressi dai cinque elementi muove da un cerchio rosso fulcro dello spazio espositivo in un percorso circolare tra oggetti e installazioni in cui il passaggio da un elemento all’altro e’ un racconto in continua evoluzione.

Contenitori e piccole anfore di Raffaele Piccoli realizzate con la tecnica della ceramica raku restituiscono all’elemento Fuoco la funzione creativa, riappropriandosi di un rito naturale e poetico.

Piu’ articolata l’installazione di Loredana Salzano che dai gioielli in pietra pomice all’installazione con un vaso “Ab Ovo” racconta il tema della Terra attraverso l’immagine del vulcano come metafora di trasformazione interiore.

Le sculture visionarie di Giorgio Cecchinato e gli abiti trasformabili di Nicoletta Fasano parlano invece dell’elemento Aria che non e’ solo leggerezza ma anche versatilità. Con l’installazione Cielitudine, il maestro Pietro Lista riscopre una delle sue produzioni degli anni ’60 sul pittogramma nuvola, contributo peculiare alla corrente segnica della Pop Art italiana.

Marianna Bussola completa il percorso all’elemento Acqua, introducendoci in un mondo subacqueo fatto di narrazioni in cui gli elementi naturali si ritrovano fondendosi nella materia, la Quintessenza, il quinto elemento che ne rappresenta la condizione evolutiva. Evoluzione che questa mostra vuole ricordare essere espressione di rinnovamento e sostenibilita’ del vivere contemporaneo.

Completano l’allestimento il set di “Sfondi”, elementi espositori in legno del designer Simone Peracchi, semplicissimi da costruire per appendere, sospendere e inchiodare senza toccare le pareti di casa, le Fanzine autoprodotte di Valeria Foschetti e l’installazione “Casa” volante di Cristina Milito Pagliara, architetto-performer che ricostruisce microcosmi d’intersezioni insolite tra natura e spazio abitato.

LABORATORI E PERFORMANCE.

Integrano e valorizzano l’esposizione una serie di laboratori di autocostruzione, happening e performance musicali che rendono l’evento una piattaforma inedita di sperimentazione diretta dei cinque elementi e di come il design possa essere una progettualita’ aperta e condivisa.

Sono previsti: laboratorio di creazione di ceramiche raku con Raffaele Piccoli, scarteria di tessuti e stampa con argilla delle fashion designer Nicoletta Fasano e Cora Bellotto; performance musicali del gruppo TòMM che sperimenta interazioni tra musica e immagini, improvvisazioni sonore sui cinque elementi del musicista Carlo Garof con Steve Hubback con strumenti legati alla natura, e infine, un reading di “poesie sul vento” scritte da Loredana Salzano e interpretate dall’attrice Linda Calugi.

CALENDARIO.

Martedì 8 aprile a partire dalle 18/ FUOCO h.18: inaugurazione con aperitivo

h.18 e 30: Laboratorio di ceramica raku – Raffaele Piccoli

Mercoledì 9 aprile h.10-20/ ACQUA h.20: live set audio/video Kenòs

h.22: performance musicale TòMM

Giovedì 10 aprile h.10-20/ ARIA h.16: laboratorio aereo stampa tessuti – Cora Bellotto

h.19: performance “poesie al vento” – Loredana Salzano, Linda Calugi

Venerdì 11 aprile h.10-20/ TERRA h.18 e 30: laboratorio Scartoria – Nicoletta Fasani

Sabato 12 aprile h.10-23/ QUINTO ELEMENTO h.21: improvvisazioni musicali per i cinque elementi –

Carlo Garof & Steve Hubbach

Domenica 13 aprile/ finissage h.17: live set acustico – Verbaspinae