Lipari: al Pronto soccorso mancano anche le forbici per recidere il filo da sutura

Si faccia chiarezza anche sul presunto mancato arrivo di un elicottero del 118 per una politraumatizzata

l'elipista dell'ospedale di Lipari
l’elipista dell’ospedale di Lipari

Lipari- Pronto soccorso dell’isola sprovvisto anche delle forbici per tagliare il filo dei punti di sutura. E’ la denuncia di Rina Zavone, ex infermiera dell’ospedale , in pensione da alcuni anni. Ieri sera, in seguito alla caduta accidentale in casa della nipotina di tre anni , ha trasportato la bimba al pronto soccorso per le prime cure. “ Il medico- ha dichiarato la donna al Giornale di Lipari – dopo aver dato il necessario punticino di sutura al labbro della piccolina ha atteso , con il filo in mano, che gli infermieri gli porgessero le forbici. Ma non ce n’erano e non c’era neanche un bisturi. E’ quindi arrivato un infermiere che con un forbicione, trovato non so dove, ha reciso il filo da sutura. Vi chiedo: E’ normale tutto questo ? Se me lo dicevano- ha concluso l’ex infermiera- sarei arrivata da casa con le forbici adatte  “.

Come può, se la situazione è davvero questa,  un Pronto soccorso andare avanti senza l’indispensabile ? E mancherebbero , oltre ai medici che sono solo tre, anche i farmaci . Sembrerebbe , inoltre, che negli ultimi giorni, per il soccorso di una donna politraumatizzata , di fronte alla richiesta del medico non sarebbe giunto l’elicottero del 118 e la paziente, dopo la notte in ospedale, sarebbe stata trasferita, fuori dall’isola, la mattina dopo con la nave.