Liberty Lines presenta il Vittorio Morace : è la prima nave hsc Green Plus al mondo

Liberty Lines : le nuove navi saranno 12, alta velocità a basse emissioni

Liberty Lines,  illustrerà  alla 47° conferenza annuale di Interferry di Hobart in Tasmania (4-8 novembre), il proprio piano di investimenti per il rinnovamento in chiave sostenibile della flotta. E presenterà agli stakeholders presenti, il progetto del Vittorio Morace, la prima nave HSC, certificata Green Plus, al mondo che sarà varata nel mese di novembre e consegnata a febbraio 2024.

HSC Vittorio Morace- si legge su ilsicilia.it– prende il nome del fondatore della compagnia scomparso nel 2022 ed è il primo esemplare di una commessa di 9 unità che verranno consegnate a Liberty Lines tra il 2024 e il 2027.

La nave, sul cui progetto hanno lavorato gli uffici tecnici di Liberty Lines, Astilleros Armón, Rolls-Royce e lo studio di ingegneria navale australiano Incat Crowther, è un innovativo monocarena in alluminio e sarà equipaggiata con due mtu power unit ibride da Rolls-Royce che consentiranno di muoversi all’interno dei porti in modalità totalmente elettrica – senza emettere ne fumi e rumori – per poi ricaricare le batterie durante la navigazione in mare aperto.

Un progetto tecnologicamente avanzato che verrà presentato in ogni sua caratteristica nella giornata di martedì 7 novembre dal consigliere di amministrazione e strategic controller di Liberty Lines Alessandro Morace insieme al Sales Manager di Rolls-Royce, Phil Kordic.

“Siamo fieri di presentare questo progetto ad una platea tanto importante perché si tratta di un significativo riconoscimento del nostro impegno verso l’evoluzione del trasporto marittimo veloce” dichiara Alessandro Morace – “Per una società di navigazione l’ammodernamento costante della flotta deve essere la priorità e l’investimento effettuato da Liberty Lines – il più grande della sua storia – ne è dimostrazione tangibile. Siamo felici del progetto che ha visto unire le nostre competenze e quelle di partner così importanti come Armon, Rolls Royce e Incat e non vediamo l’ora di impiegare la nuova serie di unità veloci per garantire ai nostri passeggeri la migliore esperienza di viaggio possibile, in continuità con la nostra mission aziendale”