Legambiente al Ministro: Verifica su lavori depuratori

Lettera del presidente del circolo di Legambiente Lipari, Pino La Greca al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Andrea Orlando

Pino La Greca
Pino La Greca

Oggetto: Lavori realizzazione depuratori di Vulcano e Lipari

Onorevole Ministro,

lo scorso 19 dicembre ci siamo rivolti a Lei per comunicarLe che stavamo “assistendo all’avvio dei lavori per la realizzazione degli impianti di depurazione delle isole di Lipari e di Vulcano; numerose sono le segnalazioni in merito al forte impatto provocato dal movimento terra relativo agli scavi.”

Proseguivamo affermando che: “Il progetto de quo è una pesante eredità dei suoi predecessori sia in termini di indirizzo politico, sia per la localizzazione ed il mancato coinvolgimento delle comunità locali, responsabilità condivise tra il commissario straordinario Pelaggi ed il precedente Sindaco protempore di Lipari, Dott. Mariano Bruno.

Ci rivolgiamo, infine, a Lei che chiederLe “il controllo e la verifica della perfetta rispondenza tra quanto previsto dal progetto e quanto posto in essere dalla ditta esecutrice dei lavori, anche alla luce del fatto che le isole Eolie sono inserite nella Lista dei beni Patrimonio dell’Umanità.

I lavori di scavo, in atto eseguiti a Lipari ed a Vulcano, sono fortemente impattanti e non tutti sono dell’opinione che gli stessi siano eseguiti secondo quanto previsto dal progetto approvato dagli organi competenti.

La invitiamo, pertanto, a voler dare indicazioni ai tecnici del Ministero affinché vigilino sulla corretta realizzazione dei lavori avendo cura di tutelare il nostro territorio da ulteriore danni provocati nel corso dei lavori, soprattutto, per quanto riguarda il contenimenti delle acque meteoriche che, se non controllare, possono provocare danni incalcolabili.”

L’urgenza di un Suo autorevole intervento è, oggi, resa cogente dai recenti fatti che hanno visto coinvolto il commissario Pelaggi e dalle accuse mosse dalla Magistratura.

Restiamo in attesa di un Suo autorevole intervento e Le inviamo Distinti Ossequi.

Il presidente del Circolo

Dott. Giuseppe La Greca