Le isole di Sicilia presentano a Berlino le loro attrazioni

Islands of Sicily DMO presenta all’ITB di Berlino il proprio canale social oltre alle principali attrazioni e vie di accesso alle Isole di Sicilia

Islands of Sicily, la DMO delle Isole di Sicilia, ospite della Regione Siciliana, ha presentato a Berlino le principali attrazioni e vie di accesso alle isole di Sicilia, oltre al proprio canale Instagram, ideato per rimanere in contatto tutto l’anno grazie alla pubblicazione di contenuti in 4 lingue che coinvolgeranno visitatori, imprese, istituzioni e abitanti del luogo con l’obiettivo di esaltare il patrimonio naturalistico, culturale ed enogastronomico delle piccole isole siciliane.

Sono stati richiamati i percorsi trekking e le escursioni legate al mare, ai vulcani, ai villaggi preistorici, ai musei e alle cantine delle Isole Eolie patrimonio UNESCO, oltre all’Agenda Eventi di loveolie.com che nel suo primo anno (2023) ha pubblicato ben 95 eventi in 7 isole per 145 giorni di programmazione. Presentato anche Excover, il progetto che dal 2025 migliorerà la fruizione sentieristica delle isole Eolie oltre a permettere di organizzare workshop ed educational mirati con gli intermediari del settore e content creator selezionati.

Pantelleria continua a puntare sul turismo attivo con 120 km di percorsi trekking/mountainbike, l’unico Parco nazionale della Sicilia e un ambiente rurale con importanti produzioni enogastronomiche e la possibilità di organizzare degustazioni e visite guidate anche in cantina. Quest’anno, inoltre, sarà possibile contare sul potenziamento del numero di voli da Roma e Milano dal 30 maggio al 12 ottobre grazie al progetto di co-marketing – avviato dal Comune di Pantelleria e i principali stakeholder locali – con ITA Airways.

Le Isole Egadi, sede dell’Area Marina Protetta più grande d’Europa, oltre ad essere attrezzate per il diving le escursioni in barca alla scoperta di grotte, spiagge e calette, dispongono di percorsi trekking, soprattutto sull’isola di Marettimo dove è possibile visitare anche il Castello di Punta Troia. A Favignana, oltre al Museo realizzato presso Palazzo Florio e all’antica tonnara di Favignana adesso sede del Museo del Mare, si organizzano visite al Giardino Ipogeo, un orto botanico con circa 500 specie vegetali mentre, nell’isola di Levanzo, è possibile visitare le decorazioni parietali della Grotta del Genovese, abitata dall’uomo tre i 10.000 e i 6.000 anni a.c.

Le Pelagie anche nel 2023 hanno fatto registrare flussi turistici in crescita con un record di 340.000 passeggeri; dal 2024 il traffico sarà potenziato con nuove tratte aeree da Perugia, Bari e Malta. Tra le attrazioni, ci si è soffermati sul mare cristallino dove spicca la Spiaggia dei Conigli tra le più apprezzare al mondo, quest’anno al secondo posto su Tripadvisor, e sulla particolarità della cucina locale dalle apprezzate influenze arabeggianti.

L’isola di Ustica – sede della prima Area Marina Protetta di Italia – è stata presentata come il paradiso per gli amanti del diving e dello snorkeling. Ne sono state esaltate anche le escursioni guidate al patrimonio naturalistico e storico-archeologico alle quali è possibile abbinare degustazioni e visite in cantina. Da quest’anno, inoltre, presso i locali dell’Area Marina Protetta sarà possibile godere della “stanza del mare”, una realtà immersiva che, attraverso dei visori 3D consente di esplorare i fondali dell’isola.