L’arch. Lo Giusto sul recupero delle spiagge : “da 11 anni carte e divieti, non si tratta di interventi impossibili”

“Con i divieti e le relative ordinanze si risolvono i problemi in quattro e quattrotto all’italiana, con bolli e carte bollate Un’isola che vive di turismo, al momento purtroppo solo balneare, non si può certo permettere di chiudere le spiagge più caratteristiche per qualche piccola frana facilmente circoscrivibile e la messa in sicurezza con apposite reti non è intervento impossibile e fuori portata per una pubblica amministrazione. Sono passati ben 11 anni da quel famoso 16 agosto 2010 e non si è fatto NIENTE, solo carte e divieti…una vergogna”.

Così, nel nostro gruppo fb, l’arch. Giansanto Lo Giusto che torna a sollecitare, dopo l’ultima frana nei pressi di Valle Muria, interventi possibili ( tra l’altro, per non andare lontani, finanziati anche dalla Regione sul dissesto idrogeologico) per il recupero delle nostre spiagge. A Lipari, lo ricordiamo, oltre al litorale di Canneto ne sono rimaste altre quattro sicure…

Ancora frane nel versante occidentale di Lipari, spiagge da recuperare