L’assessore De Luca si rivolge al Prefetto: disparità di trattamento per l’accesso all’ospedale

Nota dell’assessore Tiziana De Luca al Prefetto di Messina Cosima Di Stani 

OGGETTO: Richiesta Suo intervento in merito alle procedure di accesso al P.O. di Lipari da parte dell’Asp Messina

La scrivente De Luca Tiziana, n.q. di Assessore alla Sanità e ai Servizi sociali del Comune di Lipari, richiede un Suo cortese intervento in merito alle grosse criticità occorse presso il P.O. di Lipari relativamente alle procedure di accesso alla struttura per visite ambulatoriali, Day Surgery, Day Hospital ed effettuazioni analisi cliniche disciplinate dal Dipartimento cure ospedaliere dell’Asp Messina per l’ospedale di Lipari a partire dall’1 settembre c.a.

Come si evince dagli allegati in missiva, che esplicano in maniera più dettagliata quanto in oggetto,e che non hanno ricevuto risposta, l’Asp Messina richiede il Green pass, disciplinato normalmente da norme superiori, nazionali o regionali per la sua applicazione, per l’accesso al presidio ospedaliero, applicando la discriminante della gratuità dei tamponi a favore di chi ce l’ha rispetto a chi ne è sprovvisto, creando, in un territorio insulare come quello Eoliano, disagiato dal punto di vista sanitario, una enorme disparità di trattamento rispetto alla terraferma dove insistono non solo un’offerta sanitaria più ampia ma molteplici laboratori presso cui effettuare i test antigenici, a cui si aggiunge che ciò comporta anche una spinta degli utenti a spostarsi, con il rischio di contrarre il virus, in strutture siciliane dove paradossalmente, per visite specialistiche, non richiedono neppure il tampone.

Ciò comporta una lesione del diritto alle cure per tutti gli eoliani ed è emblematico che lo stesso Stato Italiano e la Regione Siciliana non abbiano normato l’applicazione del green pass per le visite ambulatoriali e questo tuttavia possa trovare regolamentazione attraverso una direttiva interna ad un’azienda ospedaliera.

Alla luce di quanto sopra, si richiede un suo tempestivo intervento al fine di dirimere tale disagio a carico dei miei concittadini, aggravato dal fatto che coloro i quali sono esenti dal pagamento delle visite ambulatoriali per condizione economica, e non possono dunque permettersi il pagamento del tampone, rinunciano a visite importanti con grave rischio per la loro stessa vita.

Fiduciosa in un suo positivo riscontro, porgo 

Distinti Saluti.

Lipari, 09.09.2021

ASSESSORE

( Tiziana De Luca )