Italian Open Water Tour, grande entusiasmo degli organizzatori: ” La comunità del nuoto libero in un paradiso”

“Ora lo possiamo dire: la tappa di Vulcano è stata un grandissimo successo. Siamo riusciti a portare la comunità del
nuoto in acque libere, in un paradiso: nuotare nelle acque tra Vulcano e Lipari ha riportato quell’entusiasmo di cui
sentivamo tutti un grande bisogno. Poi vedere l’isola popolarsi di nuotatori provenienti da tutta Italia credo porti
positività anche all’isola stessa e per noi è da sempre molto importante creare una bella connessione coi luoghi che ci ospitano.” Queste le parole a caldo di Marcello Almirante, Presidente di ASD I Glaciali organizzatrice del Circuito.

UNA GIORNATA MEMORABILE
Vulcano ha accolto i 500 atleti giunti da tutta Italia col suo splendore: acqua da sogno come uno specchio per il
vulcano, preso d’assalto per tutto il week end da nuotatori e accompagnatori.
Fin dal venerdì è stata raggiunta con ogni mezzo dagli atleti: sono ben 6 i pullman organizzati per trasportare atleti ed accompagnatori da Catania a Milazzo. Molte anche le squadre siciliane da Palermo a Ragusa, passando per Catania, Milazzo e Trapani. Palpabile l’emozione in quanto per molti atleti è stata la primissima gara di questo 2021: respirare nuovamente attimi di condivisione sportiva è stato un vero sogno.


Ritiro pacchi gara possibile solo se muniti di autocertificazione covid e accettazione dell’estensione del regolamento
sulle modalità di gestione della giornata, tutta improntata sul rispetto dei protocolli preparati dall’organizzazione con l’ausilio della Società Nazionale di Salvamento. Ingresso degli atleti nell’area gara solo con mascherina di protezione sotto l’occhio vigile dello scrupolosissimo staff ed anche le premiazioni si sono svolte con lo stretto rispetto del distanziamento sociale e l’uso della mascherina: un “sacrificio” a cui tutti gli atleti si sono ben prestati capendo bene quale fosse la delicatezza della prima gara dell’anno.

VALERIO CLERI AL VIA
Uno dei più bei regali che si potesse fare agli appassionati di nuoto in acque libere è certamente farli gareggiare con
Valerio Cleri, indimenticabile bi campione del mondo sui 25 e 10 km. Da grande campione si è immerso nello spirito del week end con grande semplicità e condivisione partecipando alla 3000 mt del sabato e 6000 mt della domenica.
“Sono gare che mi riportano all’inizio della mia carriera, per lo spirito che si respira e per i percorsi da vere acque
libere old style. Poter condividere un week end come questo con la mia famiglia e tantissimi appassionati di nuoto in
acque libere è semplicemente bellissimo, la cornice poi è davvero unica.” Le sue parole a caldo.

MULETTI E PETROLLI SHOW NELLA SUPER SMILE SWIM
Gare caratterizzate dalle perfette condizioni del campo gara: la SUPER SMILE SWIM di 3000 mt è stata vinta tra gli
uomini da Manuel Muletti con uno strepitoso 36’19” su Andrea Zenatti e Fabio Maggioni. Nella classifica Natural primo il mattatore del week end Andrea Zenatti, nuotatore di Buonconsiglio Nuoto Trento (su Valerio Cleri e Diego Fedeli) mentre tra gli OVER 40 il migliore è stato Valerio Cleri davanti ad Alfredo Saccone e Filippo Reggiani.
Le donne hanno avuto una dominatrice assoluta: Sara Petrolli di Rari Nantes Trento con 40’35” davanti a Ilaria Meffeis e Milena Guazzi. Nella categoria Over40 a primeggiare è stata la palermitana Rosaria Cassaro davanti a Silvia Canazza e Ilaria Del Grande, mentre in quella Natural troviamo ancora prima Sara Petrolli che precede Chiara Sesti
(Buonconsiglio Nuoto) e Gloria Culuvaris (Swimmer Inside).
Ad aggiudicarsi il titolo di Best Team (i primi 5 tempi della stessa squadra) Buonconsiglio nuoto Trento con 3h48’08” su Vanessa Nuoto Smile Benevento (3h54’24”) e Nuotate tranquille di Palermo (4h02’33”).

MULETTI E PETROLLI SHOW NELLA SUPER SMILE SWIM
Grande spettacolo con la staffetta del ½ miglio marino X 3 che ha visto trionfare I Luzzi volanti (Grisenti, Zenatti e
Ciola) con 36’29” davanti agli Sharkone direttamente dal Lussemburgo (Gnaga, Andronico e Grulms) ed Erea 3
(Brugaletta, Montineri, Barone).

INGLIMA E PETROLLI TRIONFANO NELLA HARD SWIM
La HARD SWIM di 6000 mt ha visto prevalere Marco Inglima con 1h16’57” di Palermo Nuoto, dopo un tiratissimo arrivo a quattro, su Andrea Fazio (Ulysse Messina) e Zenatti Andrea che ha trionfato anche qui nella classifica Natural davanti a Valerio Cleri e Massimo Grisenti.
Tra le donne si è confermata la regina di Vulcano Sara Petrolli con 1h24’20” (accompagnata per tutta la gara da Valerio Cleri) su Camilla Viganò (Effetto Sport Barzanò) e Ilaria Maffeis mentre in quella Natural si conferma Marta Carnelli, già detentrice del Challenge 2020 nella categoria, su Chiara Sesti e la valdostana Marie Claire Deanoz.
Nelle categorie Over40 si sono distinti Valerio Cleri su Alfredo Saccone e Filippo Reggiani ed Silvia Canazza su Micky
Grulms e Federica Bertani.

MAGGIONI E PETROLLI VINCONO LA SMILE SWIM
La SMILE SWIM (miglio marino di 1850 mt) ha visto prevalere Fabio Maggioni con 23’25” su Massimo Grisenti e Diego Fedeli (Canottieri Leonida Bissolati) tra gli uomini e tra le donne la dominatrice indiscussa del week end Sara Petrolli con 25’37” su Ilaria Del Grande (Fino al muretto) e la giovanissima Giulia Bernasconi (Aqualake Baveno Nuoto). Nelle categorie Over40 si sono distinti Alfredo Saccone (Team Ratti) su Giovanni Triberio e Baronchelli Michele ed Ilaria Del Grande su Monica Bonfanti (Gisport) e Elena Penati (Effetto sport Barzanò). Nella categoria Natural dietro a Enrico Ciola (Rari Nantes Trento) si sono piazzati Luca Crugnola (Fino al muretto) e Giuseppe Scatà mentre tra le donne dietro alla superstar di Vulcano Sara Petrolli si sono piazzate Giulia Bernasconi e Angela Briuglia (Swimblu).

THE BIG TEAM AL NUOTATE TRANQUILLE
E’ il trofeo che viene assegnato sommando gli atleti della stessa squadra che tagliano il traguardo tra le 4 gare. Sono
ben 7 le squadre che hanno superato i 10 arrivi: Polisportiva Mimmo Ferrito Palermo (12), Fino al muretto Varese (12), Amici del nuoto Firenze (13), Buonconsiglio Nuoto Trento (18), Swimblu Milazzo (20), Anzianotti Nuoto Cosenza (27). A trionfare è stata la nutritissima e simpaticissima squadra di Palermo Nuotate tranquille con ben 33 arrivi.

L’EMOZIONE PIU’ GRANDE: L’ARRIVO DI MARCELLA E ALESSANDRO
IOWT per il Challenge 2021 sposa con orgoglio il Progetto #MiFidoDiTe a sostegno di RarePartners: Alessandro
Mennella e Marcella Zaccariello hanno portato a termine la HARD SWIM di 6000 mt legati l’uno all’altra con una corda di soli 50 cm, da coscia a coscia. Alessandro è affetto da Sindrome di Usher, quindi sordo dalla nascita e ipovedente. Il loro arrivo è stato certamente il momento più emozionante dell’intero week end tra scrosci di applausi e qualche lacrima di commozione che rimarranno indelebili nelle memorie dei presenti .

PROSSIME TAPPE
Il Challenge 2021 proseguirà con le tappe lacustri di Monate (VA) il 20 giugno (la Traversata dei Pionieri) e di Maccagno (VA) l’11 luglio (la Traversata dei Castelli). Il 24/25 luglio andrà in scena a Baratti (LI) il I° CAMPIONATO ITALIANO DI NUOTO IN ACQUE LIBERE OPEN coordinato con la Società Nuoto Piombino, mentre il 12 settembre è prevista la tappa di Noli (che assegnerà anche i Trofei del 150° anniversario della Società Nazionale di Salvamento) ed il 26 settembre di Peschiera del Garda tra le mura patrimonio dell’UNESCO. Si chiuderà il Challenge nell’oramai classica tappa di Ischia il 9 e 10 ottobre, anch’essa unica al mondo per scenari storici e marini.
Informazioni ed iscrizioni su www.italianopenwatertour.com

GRANDE SODDISFAZIONE, UN SUCCESSO PER TUTTI
“Senza il supporto dell’Amministrazione comunale e dalla Guardia Costiera di Lipari nulla sarebbe stato possibile”
conclude Almirante” per una tappa per la quale tutti abbiamo dovuto buttare il cuore oltre gli ostacoli.
Mi preme sottolineare anche che senza l’ausilio operativo del Lipari Diving Center e della Federalberghi delle Eolie non saremmo mai riusciti a districarci in una realtà che non conoscevamo. Penso poi che grazie a persone come Emiliano dei Bagni Baia Negra e Roberta di Eolie RR siamo riusciti a fare arrivare la splendida ospitalità che abbiamo trovato a Vulcano, Isola che la maggioranza delle oltre 800 persone giunte per l’evento non aveva mai avuto occasione di visitare prima ed in cui siamo certi ritorneranno.