Italia Nostra chiede l’immediato ripristino del collegamento aliscafi tra Cefalù e le Eolie

Angelo Sidoti, Italia Nostra

Fino a una decina di anni fa, il servizio di linea di aliscafo che serve le isole Eolie aveva una fermata al porto di Presidiana di Cefalù. Il servizio era stato sospeso a seguito del danneggiamento del pontile di attracco degli aliscafi. Finalmente con i lavori di ristrutturazione del porto nel 2017 il porto è tornato pienamente agibile, ma il collegamento diretto tra Cefalù e le Eolie non è ancora stato ripristinato.
“Chiediamo al Presidente Musumeci e agli assessori regionali competenti di provvedere al ripristino del collegamento prima del rinnovo elettorale degli organi amministrativi della Regione Sicilia e di assumersi la responsabilità di un atto dovuto, troppo a lungo rinviato. Il collegamento fra due siti Unesco patrimonio dell’umanità così rilevanti consentirebbe di creare un itinerario turistico-culturale di rilevanza naturalistica e storico-monumentale di forte interesse e attrattività, con importanti ricadute economiche per i territori interessati.

Ci aspettiamo una risposta dalle autorità regionali prima delle prossime elezioni,” ha dichiarato
il Presidente nazionale f.f. di Italia Nostra, Edoardo Croci. “Ripristinare il collegamento con Cefalù, oltre a favorire il collegamento tra i siti dell’Unesco, consentirebbe di ampliare ed incrementare l’offerta turistica nel territorio delle Eolie rispetto al bacino di utenza della Sicilia Occidentale. Tale integrazione estenderebbe la linea già esistente con Palermo, senza peraltro sacrificare le miglia già destinate ad altre tratte” – ha dichiarato il Presidente della sezione Isole eolie di Italia Nostra, Angelo Sidoti.

Le Isole Eolie sono iscritte al patrimonio mondiale dell’umanità Unesco dal 2000 in ragione delle loro
straordinarie caratteristiche naturali e hanno rilevanza archeologica per la presenza umana dal neolitico. La cattedrale di Cefalù fa parte con quella di Monreale e sette siti a Palermo di un insieme di beni storico monumentali di epoca arabo-normanna.

Il collegamento consentirebbe l’accessibilità delle isole Eolie da una delle località turistiche di maggior
rilievo della Sicilia e dell’Italia, come Cefalù e di proporre un’offerta turistica più articolata e di pregio, che
vada oltre la spiaggia alle crescenti presenze turistiche di Cefalù, creando un percorso di interesse
internazionale.
Italia Nostra