Il Rotary club per la riscoperta e la valorizzazione del patrimonio agricolo eoliano

Il Rotary Club Lipari Arcipelago Eoliano ieri 19 Novembre ha presieduto un convegno di grande rilevanza sull’importante tema della riscoperta dei grani antichi alle Isole Eolie, all’interno di una manifestazione, giunta alla sua 36ª edizione. Il presidente Antonello Cincotta si ritiene molto soddisfatto in quanto si è aperta una piattaforma di discussione per esperti e appassionati, evidenziando le proprietà uniche di questi antichi cereali e le potenziali opportunità di sviluppo per il territorio Eoliano.
Il tema del Rotary di quest’anno – aggiunge il Presidente – è portare speranza nel mondo, e noi in questo territorio vogliamo creare speranza, nuove opportunità. Il convegno, tenutosi preso la sala convegni del Ristorante i tre Delfini, a Lipari ha visto la partecipazione di esperti nel campo dei grani antichi e dell’agricoltura sostenibile.
Quali L’agronomo Lorenzo Cortese, membro del Rotary; Luigi Amato-direttore del GAL Tirreno Eolie;
Giuseppe La Rosa, Presidente Condotta Slow Food Peloritani Tirrenici e Giacomo Macchione Biologo Nutrizionista.

Tematiche Trattate: Gli esperti intervenuti hanno approfondito le proprietà nutrizionali e agronomiche dei grani antichi, sottolineando il loro potenziale impatto positivo sulla salute e sull’economia locale. La discussione ha evidenziato le sfide attuali e le prospettive future per il settore agricolo alle Isole Eolie.

Contributo del Rotary: Durante il convegno è stato dato lustro anche alle realtà che si sono create sul Territorio Eoliano che coltivano e trasformano i grani antichi, come l’Azienda Agricola Mandarano, il Pastifico la Macina e Ristorante Le Macine, e l’Azienda Agricola E Pulera, con omonimo ristorante su Lipari

Tutti impegnati nella promozione e rivalutazione di un settore, quello agricolo.
Conclusioni e Prossimi Passi: Il convegno si è concluso con la consapevolezza dell’importanza di continuare la ricerca e lo sviluppo nel settore dei grani antichi alle Isole Eolie. Il Rotary si impegnerà a continuare a svolgere un ruolo attivo nella promozione di progetti volti a valorizzare il patrimonio agricolo Eoliano

Il presidente
Antonello Cincotta