Il magistrato Giorgianni sull’ospedale : si sta attrezzando ma occorre anche una nave

” Per una corretta informazione e per fugare immotivate paure, che mi sono state prospettate da tanti Eoliani, ritengo opportuno rendere pubblica un informazione, attinta da autorevole fonte dell’Asp, relativa alla dotazioni dell’Ospedale di Lipari per l’emergenza Coronavirus.


In particolare, è stata già attrezzata una stanza di isolamento, individuata per assistere qualcuno che possa essere positivo e sono stati già individuati altri locali (ex guardia medica) per ampliare i posti per l’isolamento. Per ogni esigenza in sala Operatoria già c’è un ventilatore per eventuali necessità di supporto respiratorio, intubazione e ventilazione assistita invasiva.
Al bisogno, alcuni medici sono stati dotati di alcuni tamponi da fare a persone sospette di infezione e da inviare immediatamente all’Ospedale di Barcellona e al Papardo.
Comunque, qualora si dovesse poi rendere necessario un trasferimento sono stati già previsti protocolli dedicati del 118, attivabili con l’autorizzazione del prefetto.
In prospettiva, appena saranno esitate le richieste di fornitura avanzate dall’Asp, è prevista l’implementazione delle dotazioni esistenti necessarie per fare fronte all’emergenza.
Mi auguro, comunque, che venga attrezzata una nave-ospedale per fare fronte a qualsiasi emergenza sanitaria in tutte le isole minori siciliane”.

Cosi’ il magistrato Angelo Giorgianni, esperto di sanità eoliana, su Fb