I riti della Settimana Santa : la messa in Coena domini

I riti della Settimana Santa

“Giovedi Santo in Cattedrale con sosta al Pozzo . Buon Triduo Pasquale” scrive su fb don Gaetano Sardella, con tanto di foto della messa in Coena domini con la lavanda dei piedi. Il gesto  riassume tutta la vita di Gesù, il quale “non è venuto per essere servito, ma per servire e dare la Propria vita in riscatto per molti” (Mc 10,45). Lavarsi i piedi gli uni gli altri significa per i cristiani fare memoria dell’amore che Gesù ha avuto per i suoi discepoli.

Con la Messa in Coena Domini, cui ha fatto seguito la processione alla chiesa del pozzo , alla cappella dell’Eucastia, si ricorda l’Ultima cena. Quando Gesù istituì l’Eucarestia, salutò i dodici apostoli e perdonò chi lo avrebbe tradito . Comincia una celebrazione unica che dura tre giorni, quella del Triduo Pasquale, nel quale si celebrano la morte, la sepoltura e la resurrezione del Signore Gesù Cristo.

Stasera dalle 19,30 la suggestiva Processione dei Misteri nelle vie del centro

La cappella dell'Eucarestia