I presunti abusi a Caolino, assolto l’imprenditore Massimo Lentsch

Il giudice monocratico del Tribunale di Barcellona, Noemi Genovese , ha assolto l’imprenditore Massimo Lentsch in relazione ad alcune presunte irregolarità e abusi edilizi contestati, nel 2019, nella splendida area, oggi privata, di Caolino. Una zona dimenticata per decenni e, dopo l’acquisto di Lentsch che con un massiccio investimento ha valorizzato l’area realizzando una cantina vanto per le Eolie, presa di mira dagli “ambientalisti” della frazione.

L’assoluzione , in base ai capi d’imputazione, rispettivamente perchè il fatto non sussiste; perchè il fatto non è previsto dalla legge come reato; perchè estinto per avvenuta sanatoria.