Gullo : “Dopo la rovina ventennale un 2023 di grandi cambiamenti”

Lipari, la nuova Giunta comunale 4
Il sindaco di Lipari Riccardo Gullo

Toni forti, quelli usati dal sindaco Riccardo Gullo all’incontro di fine anno con la cittadinanza nella sala dell’hotel Gattopardo. Toni e contenuti, probabilmente ai quali le forze di opposizione ribatteranno a breve giro, in un clima da campagna elettorale: del resto c’è un ricorso al Tar ancora in ballo sulle censure alla sez. 2 con udienza il 25 gennaio ma, soprattutto, nel leader di Rinascita Eoliana, la ferma convinzione di aver mandato a casa un sistema che negli ultimi 20 anni “ha portato le Eolie alla rovina totale“. Ed ancora : ” se il nuovo anno volesse farci il miracolo….esprimerò come desiderio che si passi dalle loro prerogative ai vostri diritti“.

Un incontro appassionato e non poteva essere altrimenti. Di quelli che abbiamo di recente invocato anche noi del Giornale di Lipari. Ma, ritorno sulle recenti invettive consiliari a parte ( non volevano si approvasse il bilancio, dice il Sindaco), l’occasione è stata buona, al di là dei personalismi, per apprendere qualche notizia sull’operato di questa Amministrazione.

Approvato il bilancio 2020, consuntivo 2021 e preventivo 2022, Comune finanziariamente normalizzato; ora vi prometto che non sarà più strutturalmente deficitario, a gennaio probabilmente Lipari avrà il nuovo bilancio ( non può essere, dovevo andare a lezione dai consiglieri di opposizione)…” ha annunciato il primo cittadino.

Abbiamo detto che avremmo qualificato il personale che c’era. Vi giuro che io che andavo con disagio al Comune, ora vado con molto piacere. Questa gente sembra diversa, sembra in certi momenti che abbiano cambiato volto. Sono gli stessi che hanno lavorato al bilancio, coloro che stanno lavorando per dare un incarico sul prg portuale, sul piano di sviluppo turistico e magari per dare l’incarico per la revisione del piano urbanistico“.

Sul PNRR : ” Guai a dirgli che non sono soldi loro, noi oggi abbiamo fatto l’ultimo intervento, a favore di tutti i comuni eoliani , che è quello di avere delle condizioni finanziarie più favorevoli. Abbiamo un programma di 53 milioni e ci danno un acconto. Se quell’acconto non resta come fondo stabile succede che appena fai un appalto, se una ditta ti chiede il 20%, lo devi prendere dalla tua cassa. Mentre se il fondo resta stabile lo prendi come rotazione e man mano come rendiconto te lo restituiscono. Ci siamo riusciti. Giorno 3 o 4 modifichiamo la convenzione e mettiamo al sicuro le casse comunali per realizzare un bel progetto tutto da costruire. Perché questo programma è stato fatto in un modo tutto particolare. Se io leggo, ad esempio che su Panarea, noi contribuiamo all’acquisto di 200 mezzi elettrici, Panarea non la vedo. Avrei immaginato una comodità isolana molto più programmata e ragionata nei particolari”.

Sul Pudm ( piano spiaggie) : “Dà una bella possibilità . Delimitare le zone demaniali e non. Siamo arrivati noi e abbiamo cominciato a lavorare su questi aspetti. Oggi, forse domani, sarà dato incarico per il prg dei porti e partiremo coordinando Pudm e Prg porti. E’ finito il tempo in cui la mano destra non sapeva cosa faceva la mano sinistra”. Ed ancora : ” finalmente siamo alla gara per la spiaggia di Portinente“.

Rapporti con gli altri comuni : “Noi siamo sito Unesco e con gli altri comuni non ci si riuniva. Abbiamo fatto un progetto comune e abbiamo avuto un finanziamento di 880mila euro. 580 per Lipari e 100 agli altri tre. A Lipari si realizzeranno due parcheggi moderni con energia rinnovabile, a sistema intermodale ( auto, moto, bici) nelle due strutture già esistenti di località Cappuccini e nei pressi dell’ospedale“.

Penisoletta del Purgatorio e patrimonio : ” E’ un bene che non sarà sottratto alla comunità in quanto incebidile, abbiamo bloccato le vendite dei beni patrimoniali perché si deve ragionare su come valorizzare questi beni. Se tu metti il patrimonio nel settore finanziario non hai capito nulla di pubblica amministrazione . Il patrimonio non deve dare un ritorno finanziario ma sociale. Ed ancora sul personale: ” Io non tolgo nessuno, devono solo cambiare e lavorare e possono stare tutti tranquilli al loro posto”.

Assunzioni : “ Ce l’avremmo fatta se solo qualcuno invece di invocare le proprie prerogative, avesse dato la disponibilità ad accorciare i tempi per l’approvazione del bilancio. Tra un paio di mesi anche noi assumeremo, e di più”.

Anziani e sport : “Gli anziani vanno in case di riposo fuori dalla loro isola. Ieri abbiamo avuto un altro incontro con la Madre Generale delle Suore la quale ha confermato di voler cedere la loro ex Casa di riposo per fare una casa di riposo. Con le nostre indennità di carica restaureremo la sala degli anziani, quando abbiamo fatto l’emendamento per fare più in fretta possibile loro si sono incavolati. Questo ci consentirà di fare una politica sociale diversa”. Ed ancora : “ Le nostre indennità di missione saranno destinate alle attività sportive. Si sta facendo un impegno di 40 mila euro per le strutture come il palazzetto dello sport dove entra acqua”.

Carta d’identità e Ufficio Agenzia Entrate : “Al Comune di Lipari era un impresa, idem per avere la residenza. Ciò che altrove era più facile qua era più complicato . Entro sei giorni anche l’arretrato delle carte d’identità si azzererà. Vai a chiedere una residenza e te la daranno nello stesso giorno, come la carta d’identità. Dal 2 gennaio al Comune l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate“.

Resta sullo sfondo una questione, tra le altre, di primaria importanza come la sanità per la quale, almeno pubblicamente, si continua a non registrare novità .