Ginostra : lavori al porto entro fine estate

Relazione dell’Amministrazione e risposte

COMUNICATO STAMPA

Così come annunciato nei giorni scorsi, si relaziona pubblicamente e in forma scritta in merito ai lavori di “Manutenzione straordinaria e miglioramento tecnico dell’approdo di Ginostra con finalità di protezione civile – 2° stralcio”, descrivendone l’iter e le procedure intraprese secondo l’ordine cronologico dei fatti, elencando i passaggi sostanziali, dalla cui lettura e analisi ciascuno potrà rilevare le attività compiute dalla Amministrazione Comunale, i tempi sostanzialmente condizionati dall’ottenimento di atti amministrativi di competenza di altri Enti e farsi un’idea in riscontro alle accuse di immobilismo e disinteresse che ancor oggi indebitamente riceviamo, a fronte di lavori di ormai prossima realizzazione.

  • Con Ordinanza del Capo Dipartimento di Protezione Civile n.94 del 13/06/2013, art. 1 comma 3, l’Amministrazione Comunale di Lipari ottiene il finanziamento dell’opera a completamento di quanto già realizzato in precedenza.

L’azione amministrativa in capo al Comune di Lipari è potuta, di fatto, iniziare solo a seguito della trasmissione della nota prot.n. 35229 dell’11/07/2016 – dunque 4 anni fa – del Dipartimento di Protezione Civile “proroga contabilità speciale n.3055” che rappresentava al Sindaco di procedere al trasferimento delle risorse residue al bilancio comunale pari a euro 729.120,12. La differenza con gli 880.000,000 euro ottenuti da questa Amministrazione è dovuta a somme documentate e pubblicate, comunque utilizzate per la struttura portuale di Ginostra, per stralci non ancora pagati e altre spese per prestazioni tecniche e, ultimo ma importantissimo aspetto, per l’ottenimento del collaudo dell’opera già realizzata che non era mai stato effettuato e la cui assenza impediva di poter effettuare altri interventi.

  • A seguito di tale opportunità sono state attivate le procedure necessarie e convocata in data 25/05/2017 la conferenza di servizi per l’ottenimento dei pareri occorrenti.

Tali pareri sono stati ottenuti ad unica eccezione – così come previsto dalle norme – della Valutazione di Incidenza Ambientale, rispetto a cui si sono rese necessarie numerose note e approfondimenti in merito alla competenza dell’Ente, regionale o nazionale, che avrebbe dovuto emettere il suddetto parere, essendo stata modificata in questo arco temporale la relativa norma,

Si precisa che, seppur trattasi di lavori di completamento, la VIA era ugualmente necessaria, anche per “sanare” il fatto che sull’opera principale non era mai stata ottenuta.

La questione della competenza viene finalmente e definitivamente risolta in data 24/10/2017 quando la Regione Siciliana riscontra la competenza nazionale del parere richiesto.

Successivamente è stata inviata nota alla Capitaneria di Porto in merito alla classificazione del Porto, riscontrata in data 15/11/2017, allorché la Direzione Lavori ha provveduto alla redazione della pratica e delle documentazioni necessarie e in data 29/05/2018 viene trasmessa l’istanza per la verifica di assoggettabilità a VIA al Ministero dell’Ambiente.

  • Nonostante i numerosi solleciti da parte non solo dell’Amministrazione Comunale ma anche dell’Assessore Regionale competente – come più volte comunicato dal Sindaco – per l’ottenimento del parere necessario si è dovuto attendere, anche a seguito di integrazioni richieste, sino al 09/07/2019 data di emissione del Decreto Direttoriale n.248 e già il giorno successivo l’Amministrazione Comunale ha riconvocato la conferenza di servizi con tutti i pareri acquisiti.
  • Pochi giorni dopo, ovvero il 30/7/2019, il progetto è stato approvato in linea tecnica dal RUP e il 2/08/2020 è stato approvato con Delibera di Giunta Municipale n.78 il progetto esecutivo.
  • Il 6/9/2019 veniva inviata alla Centrale Unica di Committenza (l’ente appaltante che gestisce le gare d’appalto per conto delle Pubbliche Amministrazioni) la determina a contrarre n.66 del 18/12/2018 per poter avviare le procedure di gara.

La conclusione di dette procedure – come sopra evidenziato non di competenza diretta del Comune di Lipari – è avvenuta il 23/01/2020, data in cui il RUP ha approvato con giusta determina le risultanze di gara.

  • Considerato che le somme erano iscritte al Bilancio relativo all’anno 2019, mentre come sopra riportato gli esiti di gara – gestita dalla Centrale Unica di Committenza – si sono definiti in data 23/01/2020, è stato dunque impossibile per gli uffici comunali assumere entro il 31.12.2019 – termine previsto dalla legge – il necessario e conseguente impegno di spesa; tale procedura avverrà comunque a breve, non appena la Giunta Comunale approverà la Delibera di riaccertamento delle somme, già formulata e in attesa del parere dei revisori dei conti.
  • Frattanto, con ordinanza sindacale n. 19 del 30/01/2020 il Sindaco Marco Giorgianni ha ordinato, visto il protrarsi dei tempi alla ditta aggiudicatrice della gara l’immediata esecuzione di tutte le attività e le procedure necessarie all’inizio dei lavori, che ha consentito, ad esempio, l’ottenimento della consegna delle aree demaniali in data 2/03/2020 (la richiesta era stata trasmessa in data 14/02/2020).

Parallelamente si è richiesto alla ditta di fornire i documenti necessari alla predisposizione del contratto d’appalto, che sono stati consegnati in data 13/07/2020. Il suddetto contratto potrà essere sottoscritto dal Dirigente subito dopo la determina di impegno di spesa per cui, come sopra riportato, si attende il riaccertamento delle somme.

Sarà possibile, a seguito di ciò, avviare i lavori, presumibilmente – come già anticipato dal Sindaco – entro la fine del periodo estivo.

L’Amministrazione Comunale

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01