Pontile Filicudi, il comitato: sfiorata la tragedia

pontile filicudi

Comunicato

A Filicudi si sfiora la tragedia , un pontile buttato a mare in barba a tutti i divieti tra i bambini e le barche.

Oggi a Filicudi si e’ sfiorata la tragedia. La motonave era ferma da giorni al porto di Filicudi con i corpi morti di cemento e il pontile da montare sulla spiaggia nella baia dell’isola, in attesa dei permessi da parte della capitaneria di porto. Pontile osteggiato da tutti gli abitanti e i turisti con firme , ricorsi e petizioni il cui iter burocratico si e’ fatto avanti a forza di carte bollate, pontile non voluto da nessuno degli amanti dell’isola, ma da pochi e ben individuabili interessi economici.

pontile filicudi 2L’area di balneazione dove sarebbero dovuti svolgersi i lavori non era stata delimitata, nessun cartello di inizio lavori o divieto di balneazione era stato affisso. Ciò nonostante , davanti ai carabinieri di Filicudi, e a moltissimi abitanti e turisti attoniti , la motonave e’ partita per raggiungere la baia antistante la spiaggia tra turisti, abitanti, bambini e barche a mare e incurante di qualsiasi forma di sicurezza e con il disprezzo e l’arroganza che solo gente senza principi può avere.

Per fortuna all’ultimo istante arrivava l’ordinanza di fermare i lavori per il periodo estivo che il Sindaco di Lipari aveva inviato, i carabinieri sono partiti con il gommone per far rispettare l’ordinanza, ma la motonave davanti agli stessi carabinieri, ai bambini e ai turisti attoniti sganciava uno dei pontili a mare rischiando di uccidere qualcuno.

Ci chiediamo come sia possibile che una ditta possa liberamente e senza alcuna misura di sicurezza far stazionare per giorni i propri mezzi pesanti sul molo di Filicudi , invadendone buona parte con camion carichi di blocchi di cemento, senza alcuna reazione da parte delle autorità preposte ai controlli, e perfettamente a conoscenza della cosa per essere state più volte allertate, con l’unica conseguenza (forse) di una lieve sanzione amministrativa.

pontile filicudi 1Ci chiediamo come sia possibile che una motonave possa girare senza controllo in mare in un’area dove i bagnanti, anche bambini, e le barche devono potersi muovere liberamente durante la stagione estiva (siamo in pieno Agosto!) senza che nessuna autorità pur presente intervenga.

In tutta la vicenda un plauso particolare va al sindaco di Lipari, che ha avuto la sensibilità di cogliere i motivi del dissenso isolano ordinando la sospensione temporanea dei lavori.

Comitato spontaneo abitanti e turisti di Filicudi.