Elipista Ginostra: appello alle istituzioni…e anche alla Procura

Ginostra- Lettera di Gianluca Giuffrè al: 

Presidente Regione Siciliana, On. Rosario Crocetta; Assessorato della Salute Regione Siciliana Dott. Sebastiano Lio; Inaer Aviation Italia Spa, Comandante Ciro Manzo; Prefetto di Messina, Dott.Stefano Trotta; Sindaco del Comune di Lipari, Rag. Marco Giorgianni, e.p.c. Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo Gotto

Oggetto: Mancato Funzionamento Elipista di Ginostra.

Con la presente nota si chiede l’immediato ed urgente ripristino dell’elipista di Ginostra per il servizio del 118.

l'elipista di Ginostra
l’elipista di Ginostra

Elipista eliminata dal circuito siciliano del 118 per una colpevole disattenzione all’atto della stipula del contratto per l’esercizio del servizio di elisoccorso in atto vigente stipulato in data 29/08/2013 tra l’Assessorato della Salute della Regione Siciliana e la Società Inaer Aviation Italia S.p.A. e valido per un periodo di otto anni, dall’01/07/2013 al 30/06/2021. Appalto in cui sono state inserite tutte le elipiste delle isole minori siciliane tranne quella di Ginostra.

Elipista, quella del piccolo borgo, funzionante anche di notte fino a poco tempo fa ma abbandonata dopo la stipula dell’appalto di gestione delle elipiste del 118.

Dal mese di Aprile ad oggi si sono verificati già due emergenze mediche a cui si è fatto fronte con difficoltà stante il rifiuto del 118 di atterrare di notte a Ginostra. Emergenze che solo per un caso fortuito non si sono concluse in tragedia per il mancato e tempestivo soccorso.

Considerato che Ginostra fa parte dello Stato Italiano (che garantisce il diritto alla salute dei suoi cittadini) e che si trova sotto un vulcano attivo si chiede l’immediato ripristino dell’elipista in oggetto.

A tal proposito basterebbe indire una conferenza di servizio per coordinare gli interventi da promuovere con la massima urgenza.

Sono sicuro che gli Enti in indirizzo, sindaco di Lipari in testa, faranno quanto in loro potere per risolvere la questione e non avere sulla coscienza eventuali tragedie dovute all’immobilismo , alla burocrazia e a colpevoli disattenzioni.

In attesa di immediato e sollecito riscontro invio:

Distinti Saluti

Gianluca Giuffrè

(cittadino senza diritti)

Ginostra, 01/07/2015