DMO siciliane protagoniste alla Bit di Milano

La Borsa Internazionale del Turismo 2024 si chiude così come si era aperta: con un talk delle cinque DMO siciliane – Islands of Sicily, Madonie-Targa Florio, Sicilia Centrale, Valle dei Templi e West of Sicily – che in questa occasione decidono di fare il punto sul ruolo delle DMO nella politica di promozione turistica regionale e nazionale.
Se nel giorno inaugurale, e nel proseguo della manifestazione, le attività erano state indirizzate alla narrazione e alla promozione dei territori, nel giorno di chiusura le DMO Siciliane – raccogliendo anche gli indirizzi dell’Assessore Regionale al Turismo Elvira Amata – hanno quindi dato vita a un talk tecnico, cui hanno preso parte anche le due
figure dirigenziali apicali del comparto regionale turismo, Maria Concetta Antinoro, Dirigente Generale del Dipartimento e la Lucia Di Fatta, Capo di Gabinetto dell’Assessorato.

Archiviata la BIT, le DMO Siciliane, che recentemente si sono dotate di un loro Tavolo di Coordinamento Permanente (TCP), passano quindi allo step successivo, guardando alla progettazione futura, in sinergia con l’Assessorato. Entro 30 giorni, presenteranno quindi al vaglio dell’Assessora Amata le proprie proposte in risposta alle esigenze dei territori.

Cala, quindi, il sipario sull’edizione 2024 della BIT, la Borsa Internazionale del Turismo. La più importante vetrina nazionale di settore ha registrato un incremento percentuale a doppia cifra rispetto al numero di visitatori dell’edizione precedente, si stima un +13%.

La Sicilia si è presentata all’evento fieristico con le principali forze dell’Assessorato Regionale al Turismo schierate sul campo. In uno stand di oltre mille metri quadri, la prima fila è stata destinata alle cinque DMO Siciliane e il resto dello spazio ad altre importanti realtà territoriali e agli operatori turistici dotati di agenda appuntamenti.
Sotto la qualificata supervisione dell’Assessore Elvira Amata e del suo staff, alle DMO è stata affidata l’apertura degli incontri in programma, l’accoglienza del Presidente della Regione, per il quale le DMO hanno avuto l’onore di allestire una riservata degustazione dei prodotti tipici provenienti dalle loro destinazioni turistiche e, infine,
la chiusura degli eventi.