Depuratore Vulcano, altri rilievi di Christine Berart

Riceviamo da Christine Berart e pubblichiamo ricordando che il nostro giornale è a disposizione di quanti, interessati direttamente alla realizzazione del depuratore di Vulcano, e non solo,  intendessero replicare.

unnamedAll’ attenzione:

della Stazione dei Carabinieri di Vulcano (Isole Eolie)

del Comandante del Comando dei Vigili Urbani di Lipari (ME) Stefano Blasco

del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando

del Sindaco di Lipari (Me) Marco Giorgianni

dell ‘Assessore Gaetano Orto

dei tecnici degli uffici del Comune di Lipari (ME)

Lipari 11 febbraio 2014

Con questa lettera tengo a fare presente a tutti responsabili sopra nominati, alle forze dell’Ordine presenti sull’isola di Lipari e di Vulcano, ai responsabili amministrativi e politici che, leggendo la Relazione Descrittiva relativa ai depuratori di Lipari e Vulcano che metto in allegato, ho trovato a pagina 17 questa descrizione di quello che dovrebbero essere i tubi dei nuovi collettori per il depuratore di Vulcano :

« I nuovi collettori, previsti di grès ceramico del diametro nominale di 300 mm, intercetteranno i collettori fognari esistenti. La configurazione prevista consentirà l’eliminazione di alcuni degli impianti di sollevamento in serie esistenti. Anche in questo caso, ciò sarà possibile per effetto della quota assegnata alle vasche di raccolta dei nuovi impianti di sollevamento. Nella scelta del materiale da adottare per i collettori, hanno influito considerazioni attinenti all’aggressività dei terreni lungo i tracciati e l’elevata temperatura che si riscontra in alcune fasce del territorio interessato dalle opere. Dagli impianti di sollevamento, mediante condotte prementi di acciaio3 (elaborati C.7.3 e C.8.3), le portate reflue saranno convogliate sino al nuovo depuratore Lentia Sotto, com’è stato denominato per via della contrada in cui è ubicato. »

In allegato vi invio le foto fatte da me in questi giorni sui luoghi del cantiere del pantano di Vulcano, cioè i tubi che dovrebbero essere installati . Come ben si vede credo che non corrispondano per niente alla descrizione del progetto stabilito nella relazione descrittiva essendo che i tubi non sono nè di grès ceramico nè di acciao. Credo che siano tubi di plastica…. e Vi chiedo di verificarlo.

Dunque con la presente chiedo alle Forze dell’Ordine di effettuare i necessari accertamenti per verificare la disparità tra il progetto e quello che si sta realizzando sull’isola di Vulcano, chiedo ai responsabili amministrativi e politici dell’isola e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio di intervenire subito affinchè siano verificati tutti dati presentati nel progetto della Relazione generale e della relazione Descrittiva sul depuratore di Vulcano.

Viviamo in Italia, uno Stato di DIRITTO e dove i progetti finanziati con soldi pubblici devono rispettare la legge… e riprendo la frase di un’amica….Cosa dobbiamo aspettare che succeda ancora, prima di passare all’azione, sia dal punto di vista giuridico che personale?

Ringraziando per la cortese attenzione Vi porgo i miei piu distinti saluti.

Christine Berart

Residente a LIpari