Dal 9 dicembre torna il cineforum nella chiesetta Anime del Purgatorio

ingressosud_web

Otto film, otto porte per entrare nell’isola del cinema: La Sicilia. Un ingresso nella cine-isola per eccellenza, sia per la fisionomia dai tratti forti che la contraddistingue diventando essa stessa protagonista, sia per i suoi scrittori e le loro opere che hanno fatto da mediazione fra la parola scritta e le immagini in movimento fin dalle sue origini.

Attraverso le versioni cinematografiche de “Il Gattopardo”, “L’Attesa”, “Todo Modo” e “Rosso Malpelo” si potrà, per così dire, intrufolarsi nell’animo di Tomasi di Lampedusa, di Sciascia, Pirandello e Verga i quali a loro volta si elevano in un certo qual modo a portavoce dell’anima della Sicilia perché, come diceva Sciascia, “si son fatti, si fanno e si faranno sempre film sulla Sicilia perché la Sicilia è cinema”.

Le altre quattro porte, apriranno lo sguardo sull’isola “a tre punte” da parte di quelli che hanno scelto e fatto dell’isola un set naturale per ambientare i propri film e la Wertmüller ne sa qualcosa!

Il quinto anno di cineforum promosso dall’associazione Magazzino di Mutuo Soccorso, è anche quest’anno un appuntamento ormai consolidato con l’inverno isolano e la penisola della Chiesetta del Purgatorio di Marina Corta. Ed è anche confermata la collaborazione con l’associazione SS. Cosma e Damiano che, ogni anno, riaccende le luci che illuminano uno dei luoghi-simbolo dell’Isola di Lipari per ospitare quella più piccola di un videoproiettore.

Il cinema andrà a braccetto con la letteratura grazie anche agli incontri pomeridiani dedicati, questo mese, agli autori siciliani e promossi dall’associazione culturale L’Aleph – Libri, per scoprire ancora più da vicino il rapporto tra pellicola e libro.

Vi aspettiamo! Ovviamente, l’ingresso è libero!

Share