Crocieristi e minicrocieristi ? I secondi muovono l’economia

di Daniele Corrieri

peter-pan160Crocieristi pilotati ed esaltati…crocieristi maltrattati! Oggi la prova del 9.

Bel leggere sui croceristi odierni: ordine e pulizia, con percorso obbligato per raggiungere i bus al porto di Sottomonastero, cosi hanno potuto guardare e visitare i negozi di souvenir sul percorso via Garibaldi – Corso Vittorio Emanuele per ben due volte ! In breve “Pani Pi tutti” (forse) con la benedizione di Giovanni Sardella, Assessore alla viabilità con tanto di complimenti vari da varie fonti.

Sappiamo però che tutto ciò sarà un’eccezione. Anche perché se si applicasse d’estate con i minicrocieristi dei barconi (media giornaliera di 500/ 700 a fare il giro in pullman), sarebbe la fine del mondo. Quanto visto oggi potrebbe non accadere più ma vogliamo essere speranzosi .

Mi verrebbe da fare un sondaggio per capuire quanti tra questi di Costa Crociere hanno pranzato nei ristoranti, e, paragonandoli come spesso faccio ai minicroceristi dei barconi, sostanzialmente fanno le stesse cose; anzi quelli dei barconi mangiano in qualche ristorante di Lipari e Vulcano.

Dove voglio parare? Semplice, che sia esaltato in egual misura il turista dei barconi che per due anni è stato denigrato come se fosse un pezzente.

Pertanto invito l’Amministrazione a rivalutare il turista dei barconi perché fino a prova contraria

se correttamente informato, va anche al museo ( invece di spacciargli per tale il giro del castello): non solo, percorre a piedi le strade del centro, fanno (l’80%) il giro dell’isola in pullman gran turismo, giri dell’isola in taxi, navette per spiagge di Canneto. Insomma, muove l’economia locale.

Quindi dove sta tutta questa differenza? Oggi pare che sia arrivato il pane dal cielo; pertanto è giusto che evidenzi (per la seconda volta) che tra croceristi e minicroceristi dei barconi non c’è nessuna differenza, salvo che quelli dei barconi mangiano in parte nei ristoranti di Lipari e Vulcano e in più pagano la tassa di sbarco.

Pertanto evitate discriminazioni fuori luogo almeno a Lipari. Per Vulcano e Stromboli, isole con i vulcani posso ancora capire l’allarme per le presenze in contemporanea. Da maggio saranno nuovamente da noi e verranno tutti i giorni escluso il lunedì e meritano di essere trattati come tutti i turisti che portano… pane.