Corso per Guide Ambientali Escursionistiche

Combattere lo spopolamento con il turismo ambientale

I borghi siciliani, in poco meno di 70 anni hanno perso fino al 96% della popolazione residente in origine nei centri storici: un lento e costante spopolamento che inizia a manifestarsi già dal 2014. Per lo più persone giovani ed in forza lavoro, che decidono di abbandonare i luoghi di residenza per spostarsi all’estero, o verso il nord Italia, in cerca di nuove opportunità lavorative 

Il rischio per i borghi dell’entroterra, è quello di scomparire.

Combattere lo spopolamento di queste zone è possibile con il turismo ambientale: questo è tra i primi obiettivi di AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche) che con la formazione di guide ambientali escursionistiche punta a mettere in risalto proprio quei territori che negli ultimi anni hanno sofferto il fenomeno dello spopolamento, tramite l’opera di valorizzazione del ricchissimo patrimonio naturale, storico, ambientale dell’isola, al di fuori delle rotte del turismo convenzionale. 

Sono aperte in Sicilia a Palermo, presso la sede di Libera Palermo , le iscrizioni ai corsi per diventare guida ambientale escursionistica. Diventare guida è un’opportunità, sia per la persona che per il territorio dove le guide andranno ad operare. La valorizzazione del patrimonio ambientale e del turismo sostenibile mirano ad avere una visione ad ampio raggio finalizzata a far scoprire i territori al di là delle stagioni turistiche “classiche”.  

“ Il  lavoro delle guide sarà fondamentale per valorizzare le aree interne convogliando in quelle zone un tipo di turismo nuovo, meno impattante, ma allo stesso tempo fondamentale per arrestare il processo di abbandono di piccoli borghi. Come abbiamo già constatato in altre zone d’Italia, il turismo ambientale può rappresentare una nuova linfa per i piccoli esercenti e per i piccoli produttori di cui la regione è ricca” dichiara Davide Galli, Presidente Nazionale di AIGAE

“E’ del 19 Gennaio 2021 inoltre, la pubblicazione dell’avviso rivolto alle guide professioniste da parte dell’Assessorato Regionale al Turismo  per l’iscrizione nell’Elenco ricognitivo delle Guide Ambientali, Escursionistiche, Naturalistiche operanti in Sicilia. Provvedimento che ci ha visti impegnati attivamente come associazione, insieme a Federescursionismo in un forte dialogo con l’Assessore Regionale al turismo Manlio Messina. Un primo passo fondamentale  per porre le basi verso un riordino  nel settore turistico, che consentirà anche di avere accesso alle eventuali misure di sostegno per chi opera nel settore e mira alla salvaguardia del patrimonio ambientale siciliano” prosegue Galli.

Aigae, l’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche riconosciuta dal Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) permette di trasformare il proprio amore per la natura in una professione: la Guida Ambientale Escursionistica o Guida Naturalistica. 

I corsi professionalizzanti, articolati in diversi moduli, daranno la possibilità a tutti i corsisti di acquisire conoscenze di base e forniranno strumenti specifici per accompagnare in sicurezza e diffondere nozioni non solo ambientali e naturalistiche, ma anche geologiche e storiche, grazie alle quali le future Guide potranno valorizzare il turismo anche nei territori meno battuti durante la stagione estiva.

Il corso di avviamento alla professione, che si svolgerà da metà aprile ai primi di luglio, con parti teoriche ed uscite nel parco delle Madonie ed in altre località nei territori protetti e di qualità della Sicilia, avrà durata di 308 ore e fornirà agli iscritti le conoscenze di base e gli strumenti tecnici necessari a intraprendere la professione, preparando i corsisti ad affrontare l’esame finale di ammissione ad AIGAE, previsto per metà luglio, superato il quale, l’iscrizione nel Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche riconosciuto in tutta Italia ai sensi della legge 4/2013, da enti parco, agenzie di viaggi e tour operator, aziende, scuole, gruppi italiani o stranieri, enti di promozione territoriale. 

Il corso è svolto in collaborazione con AIDAP – Legambiente – Parco delle Madonie – Madonie laboratorio di futuro – Regione Sicilia Assessorato Turismo Sport e Spettacolo – Palma nana – Libera Palermo

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01