Corrieri ( Controcorrente eoliana) : Ospedale diventato “albero della cuccagna”, i motivi della protesta di sabato

(Comunicato) Ospedale di Lipari e delle Isole Eolie: con oltre 3 milioni di euro, né puoi nascere a Lipari, né hai un cardiologo la notte, né un biologo la notte per fare analisi e Milazzo legge gli elettrocardiogrammi. Dopo le promesse di Razza dell’ 1 settembre 2020 ecco alcuni dati e un motivo in più per tornare in piazza, sabato 10 ottobre.
Ci hanno mandato: 6 medici, in convenzione con il Papardo per 48 ore settimanali al costo di 83 euro per ora, per un totale spesa mensile di circa Euro 17.928. Tutto il resto è in attesa.

Di vecchio abbiamo:
2 Medici cardiologi (gia vecchia convenzione) 36 ore settimanali al costo di euro 83 per un totale spesa mensile di circa Euro 13.446 Totale spesa mensile convenzionale ospedale convenzionato Papardo euro 31.374 . Costo Annuo euro 376.448

Sempre. e in aggiunta. e facendo riferimento all’anno 2019, ci sono stati solo su Lipari, 292 soccorsi elicottero 118, al costo singolo intervento di euro 7000. Totale spesa euro 2.044.000

Inoltre vanno considerati una media di 500 mila euro annui , per rimborsi annuali partorienti. Solo queste spese annuali, certificate, danno un costo di supplemento complessivo della Sanita Eoliana (oltre al personale esistente) pari a circa 3 milioni e ottocento mila euro)

Considerate le ore e le prestazioni dei medici del 118 all’interno dell’ospedale, che anche loro verosimilmente prendono 83 euro all’ora, a prescindere il servizio distazionamento del 118.

A prescindere da questa cascata di denaro pubblico, manca lo stesso il personale sanitario, che la figura del cardiologo non copre h 24 i turni, che non abbiamo un ortopedico in pianta stabile, nessun reparto pediatrico, ginecologia chiusa, significa che oltre a un danno erariale, l’Ospedale di Lipari oltre a essere il Bancomat Sanitario Provinciale è da considerarsi l’albero della Cuccagna. I vertici regionali di fronte a queste cifre di spreco di denaro pubblico dovrebbero solo dimettersi.

Ci avevano promesso un elicottero h 24, non ci hanno mandato neppure la seconda ambulanza. Il più stupido degli amministratori regionali, con oltre 3 milioni di euro a Lipari potrebbe fare : 2 sale intensive e ciò permetterebbe di mettere l’ospedale in sicurezza e superare l’ostacolo di non poter nascere a Lipari, ma soprattutto con queste cifre e considerando che un medico prende circa 3000 euro al mese con costo annuo di circa 80 mila euro (contributi compresi), possiamo avere, 15 medici, e altri 15 paramedici e gli diamo pure gli incentivi!

Quindi con numeri alla mano e sprechi alla luce del sole, che la Regione, rifaccia i conti e provveda con effetto immediato a destinare le somme degli sprechi e a far si che l’Ospedale di Lipari sia un vero ospedale e non l’albero della cuccagna. Ma la Corte dei Conti, conosce questi numeri?

Cordialmente
L’Amministratore del social Controcorrente Eoliana

Daniele Corrieri