Coronavirus, Giorgianni : ottenuti i presidi delle forze dell’ordine nei porti

Non saranno ridimensionati i collegamenti per garantire i posti in sicurezza a bordo dei mezzi, uffici comunali chiusi ma a disposizione del pubblico telefonicamente

Conferenza stampa del Sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, sui provvedimenti anticoronavirus oltre a quelli già conosciuti e contenuti nel decreto di lunedì notte del governo Conte. Il primo cittadino, questa mattina , in riunione per quattro ore con le forze dell’ordine, ha ribadito l’invito a stare a casa e a spostarsi solo se strettamente necessario, oltre ad evitare gli assembramenti. ” Non sopporteremo locali pubblici aperti un minuto dopo le 18,00, voglio ricordare agli esercenti che può essere ritirata anche la licenza”.

Il Sindaco ha annunciato che sono già 40 i soggetti in quarantena nelle Eolie ( già registrati al Comune al mail gabsind@comunelipari.it ), alcuni dei quali invitati all’autoisolamento anche oggi dopo i controlli dei Carabinieri . Per quanto riguarda il trasporto il Sindaco ha rimarcato che ” noi oggi siamo zona rossa, chi viaggia deve farlo con un’autocertificazione, valida nel momento in cui viene sottoscritta da un ufficiale di Polizia Giudiziaria al momento del controllo. Deve avere l’autocertificazione anche il residente che si sposta nell’arcipelago. Se ce l’ha, l’agenzia emette il biglietto” .

Ed ancora , “abbiamo chiesto con gli altri sindaci, e non era previsto ma li abbiamo ottenuti, che a Milazzo e negli altri porti di partenza vi siano presidi delle forze dell’ordine dove si dichiarano i motivi della partenza e si controllano, a campione, gli arrivi. Se ad esempio un soggetto dichiara che si sta recando a Lipari per lavoro, e non lo è, sarà denunciato. L’Amministrazione ha inoltre, chiesto alla Regione che in caso di ordinanza del presidente venga riconosciuto il trasporto marittimo come strategico in modo da poter attuare controlli ancora più stringenti. Con la Guardia costiera sarà controllato il traffico da diporto : barche a vela e vaporetti turistici, è ovvio , non potranno venire. Gli aliscafi non potranno viaggiare a pieno carico perchè si deve rispettare la norma sulla distanza tra persone. Le corse, quindi, non saranno ridotte perchè si devono assicurare i posti necessari”.

I locali comunali resteranno chiusi al pubblico . Il centralino è stato spostato all’ufficio anagrafe . Per informazioni e per depositare o ritirare documenti telefonare ai numeri : 090987111 – 0909887218. Per seguire la conferenza stampa clicca qui

Share