“Cook Nomination”…e meteo !

di Marco Miuccio

Suonata la sveglia nella dormiente Comunità Liparota!

miuccio-rubrica160Il paventato allarme di carenza quasi cronica di valori nella nuova generazione, facendo finta che tutto ciò non sia il riflesso della conclamata “noia invernale”, che ha colpito e coinvolto anche elementi locali che hanno superato l’adolescenza da lungo tempo, ha avuto una grossa, insperata eco nella rete dell’abusato Web!

E tutti questi “pesciolini” sono caduti nella rete, catturati dal “Net”, che sia inter o cyber, ma con conseguenzae sociologiche di estrema gravità.

Si possono trovare in rete, o almeno si potevano, filmati di persone, anagraficamente adulte, che in preda alla solita “Lìssa invernale” hanno iniziato a sfidarsi a colpi di Nek Nomination.

E non importa se si tratta di una bottiglia di Vodka o solo di un bicchiere di birra… chi ha un minimo di razionalità capisce che l’esempio può essere deleterio per qualsivoglia adolescente che intercetti questo mal costume, cadendo della trappola di un alcolismo da sfida, tipico di chi non vuole essere escluso dal gruppo degli amici, se così possono essere chiamati.

A questo punto, ed aggiungerei Grazie a Dio, nascono le alternative sul Web.

Contro queste demenziali abitudini di auto distruzione dell’organismo, di cui non si avranno gli effetti se non con il raggiungimento dell’età di chi scrive, salvo qualche disgrazia già accaduta, si stanno mobilitando moltissimi “esseri pensanti” ragionevoli, con alternative intelligenti e decisamente meno devastanti.

E troviamo teneri padri proccupati che esortano altri genitori a fare attenzione alle abitudini dei loro figli, invitandoli a postare sui Social Network dei video simili al loro, dove ammoniscono i figli ed i loro coetanei di non cadere nella trappola dello stupido gioco.

E mentre si susseguono gli articoli di sconcerto in merito ad una situazione che era in bella mostra davanti a tutti, ma che naturalmente deve essere affrontata con la modalità “caduti dalla nàca”, giusto per salvare quel pezzetto di faccia che ci resta, troviamo iniziative alternative sul web, come la lettura di un libro ed il lancio della sfida a fare lo stesso, il ragazzo dalla faccia pulita che fa la Nek Nomination con l’aranciata, la coppia che lancia la sfida del bacio, il volontario che lancia la sfida della buona azione nei confronti dei senza tetto.

Tutte azioni lodevoli, segno che la Società non sia del tutto marcia, ma anche che, purtroppo, solo le flessioni dell’intelletto umano facciano notizia.

A questo punto, forte dell’auto assegnato ruolo di membro (con rispetto parlando) della Comunità con un discreto comprovato impegno Sociale, lancio una nuova serie di proposte o sfide:

La Fuck Nomination:

Una rivisitazione del Vaffa Day di Grillina memoria, consiste nel denunciare in rete, quindi mettendoci la faccia, una quanto più possibile “oggettiva” ingiustizia sociale, politica o amministrativa, e per questo “mandare a quel paese” l’autore del misfatto, restando soggetti a valutazione sulla validità o meno dell’argomento trattato.

La Dick Nomination:

Variante “ad personam” della precedente, consiste nell’attribuzione dell’appellativo di cui sopra ad un soggetto definito, per demeriti conclamati, con lo stesso problema dell’esposizione diretta, che su quest’isola, per esperienza personale, è sempre un grosso problema… Qui si preferiscono le denunce anonime, figuriamoci dare pubblicamente della testa di Min… a qualcuno!

La Snack Nomination:

Mangiare la propria merendina preferita sfidando i nominati a mangiarne una uguale entro 24 ore.

La Playback Nomination:

Eseguire un playback, ben fatto, sulla propria canzone preferita, sfidando gli amici a fare lo stesso.

Ma riflettendo, la più realizzabile, oltre al puro piacere di godere del risultato, non può essere per me che la

La Cook Nomination (anche conosciuta come Speck) :

L’esecuzione di un piatto, con foto della presentazione dello stesso e del proprio realizzatore, che sfida un amico a postare il proprio piatto entro 48 ore, giusto il tempo della spesa, realizzando una vera e propria raccolta di ricette, originali o rivisitate, pratica che farà certamente meno male di alcolizzarsi senza scopo, comportando solo qualche chiletto in più.

Nel panorama desolatamente triste del momento, spero di aver lanciato qualche idea in più, di aver strappato un sorriso, in un momento in cui, per troppi motivi, non c’è proprio nulla per cui sorridere!

Meteo:

Dopo un lieve accenno di Scirocco, che ha fatto stazionare la coda di una forma ciclonica che persisteva sulla parte Nord del continente africano, avremo un’intera settimana di tempo primaverile, con temperature decisamente sopra la media, per una primavera che esploderà in tutto il suo splendore di colori, profumi e sapori.

Sole, con qualche lieve annuvolamento occasionale, e brezza da direzione variabile.

Tradotto:

Si viaggia e giubottino più leggero!

Ci si vede a Malfa per la “Tavuliata di San Giuseppe” del 19 Marzo…

E per chi non potesse, appuntamento a Marina Corta in Lipari per il “Quadàro” di San Giuseppe!!!

Food:

“Scialatèlle alla rimanenza di ghiotta di Totano”

unnamedIl formato della pasta, tipicamente Calabrese, in onore dell’amico “Focu Meo”, viene realizzato a seguito della realizzazione della più classica ghiotta o “gnòtta” di Totano con Patate, cipolla, pomodoro ed il solito ed immancabile peperoncino, consumata la sera prima con una “vastèdda” di pane di casa e, naturalmente, riciclata sulla pasta il giorno dopo, a seguito di una corretta restrizione del sugo… Sempre e comunque una goduria, in e per tutti i sensi.

Nomino tutti i lettori a postare le foto delle realizzazione dei loro piatti, dando esempio a chi non commetterebbe gli stessi errori se solo avesse una guida che li considerasse un attimino in più, senza sbrigarsela con 10,00 € ed uno standardizzato “stai attento”!!!