Comitato Ospedale : ora si riscopre il ruolo dello Stato

L'Ospedale di Lipari non si tocca : al via i tavoli di lavoro

(Comunicato) In queste ore il Comitato L’Ospedale di Lipari non si tocca sta ricevendo numerose sollecitazioni da parte dei cittadini.
La situazione indubbiamente non è facile, ma riteniamo di fondamentale importanza non alimentare il panico.

Il Sistema Sanitario Nazionale si sta organizzando al meglio possibile, anche nel nostro territorio, e le istituzioni locali stanno facendo il massimo per implementare le decisioni prese a livello nazionale per limitare il contagio.
L’ASP5 sta aumentando il numero di posti di terapia intensiva e stanno arrivando nuove attrezzature mediche
Tutte le professionalità del nostro Paese sono al lavoro per affrontare la situazione ed è a loro che va lasciata la parola, perché è loro la responsabilità di prendere la giuste misure: medici, esperti e rappresentanti istituzionali.

AGIAMO SECONDO LE NORME

A noi cittadini tocca rispettare le norme emanate dal governo, oltre alle norme di buon senso:
– limitare gli spostamenti allo stretto necessario;
– evitare assembramenti e mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro;
– lavare spesso le mani;
– nel caso per qualche ragione non sia possibile mantenere le distanze di sicurezza, ricordiamo che la mascherina è utile per limitare la diffusione del virus da parte di chi ne è portatore, ma non difende di per se dal contagio;
– non è necessario assaltare i supermercati: gli approvvigionamenti stanno continuando regolarmente;
– in caso si sospetti di avere sintomi riconducibili alla COVID-19, chiamare il numero 800.45.87.87.

CONSEGNE A DOMICILIO

Segnaliamo che alcuni supermercati/alimentari e farmacie hanno attivato il servizio di consegna a domicilio gratuita.
Ecco alcuni numeri:
supermercati Decò (D’Anieri): 090 981 1587
farmacia internazionale Finocchiaro 090 350 5434
farmacia Morsillo: 090 981 1428
fruttivendolo FruttaPiù (Currò) 090 988 0838
pescheria Antonio Greco 3398439617

Chi avesse comunque difficoltà con l’approvvigionamento di viveri, in particolare anziani, persone con difficoltà motorie o dalla salute fragile, può anche contattare l’associazione Magazzino di Mutuo Soccorso – Eolie al numero 3273952514: stanno provando ad organizzare delle staffette per le consegne a domicilio per chi ne facesse richiesta, così da limitare ulteriormente la necessità di uscire di casa.

AFFRONTIAMO LA BATTAGLIA MA NON DIMENTICHIAMO

Detto questo, è di tutta evidenza che anni di incuria e di tagli alla sanità pubblica hanno reso il nostro sistema più fragile di quanto lo sarebbe stato altrimenti.
Per quanto ci riguarda, è chiaro che un ospedale più attrezzato e con più personale avrebbe permesso di affrontare con maggior serenità questa fase, in un territorio relativamente fragile come il nostro.
Più in generale, si impone una riflessione sul ruolo dello Stato nella garanzia del diritto alla Salute e sull’inefficienza e avidità del privato.
È sotto gli occhi di tutti che i diritti non possono essere lasciati all’arbitrio del mercato, che è necessario un maggior intervento dello Stato, che è fondamentale un’inversione di rotta rispetto alle privatizzazioni ed ai tagli allo Stato Sociale.
Ora ne siamo tutti consapevoli.
Non dimentichiamocelo quando passerà la tempesta.

Share