Chiofalo e la solita confusione arruffona estiva

Riceviamo da Luca Chiofalo e pubblichiamo

E’ arrivata l’estate, annunciata da orde di “ragazzini” urlanti e nottambuli e dall’invasione quotidiana di “turisti in barcone”.

Se la strategia turistica è quella di attrarre questo genere di ospiti e trasformarci tutti in venditori di alcol, pizza e souvenir si è vicini a centrare gli obiettivi…

Qualcuno parla di “boom” e ognuno sbarca il lunario come può, ma la confusione arraffona in cui svolgiamo le nostre attività e questo turismo povero e disordinato sono uno sfregio al luogo meraviglioso in cui viviamo.

CORDIALMENTE