C.A.S.T.A. : noi “cittadini di serie Z”

Riceviamo dal Comitato C.A.S.T.A. di Acquacalda e pubblichiamo

SCONCERTANTE DOPPIOPESISMO

Acquacalda, 19 settembre 2013

Egregio Sig. Sindaco

Comune di

98055 Lipari

Nel corso dell’incontro-dibattito sulle problematiche del Cimitero, tenutosi il giorno 17 c.m., i numerosi presenti, tutti abitanti della frazione, hanno all’unanimità ravvisato la necessità di avere un incontro con l’Amministrazione, conferendoci l’incarico di promuoverlo.

Invitiamo pertanto, con cortese sollecitudine, il Sig. Sindaco, l’Assessore ed il Funzionario addetti al settore e, se possibile, i proprietari dei terreni limitrofi alla zona cimiteriale, a programmare una riunione in loco, al fine di illustrare, a tutti gli interessati, lo stato di fatto e quanto l’Amministrazione intende attuare per la risoluzione, in tempi brevi, dell’improcrastinabile problema della disponibilità degli spazi destinati alla sepoltura, relativamente al Cimitero del posto.

Se ciò non fosse possibile, sin da adesso dichiariamo la disponibilità di una ristretta delegazione degli abitanti di Acquacalda a partecipare ad una riunione ovunque l’Amministrazione ritenesse opportuno effettuarla.

In attesa, cordialmente salutiamo

Il Presidente del Comitato C.A.S.T.A.

Enzo Mottola

Questa è l’istanza inviata in data 19 settembre 2013 e sollecitata il 21 ottobre, stesso anno, al Sig. Sindaco. E anche questa, come le numerose precedenti e successive, rimasta senza nemmeno uno straccio di riscontro. Non può passare inosservata, per contro, l’attuale, immediata e sollecita nota del Sig. Sindaco in risposta all’invito rivoltogli da alcuni operatori commerciali ed abitanti di Canneto, a partecipare al dibattito del 20 c.m. sui gravi problemi di questa frazione.

Certo, anche qui la presenza del Primo Cittadino è mancata: tuttavia c’è stato almeno il buon senso di manifestare agli organizzatori la presa d’atto dell’invito e la premurosa disponibilità alla discussione in altra data.

Non ce ne vogliano i cari concittadini di Canneto (purtroppo siamo tutti nella stessa barca) ma non possiamo non risentirci per tali evidenti disparità comportamentali.

Siamo sempre più addolorati nel dover constatare di essere considerati “cittadini di serie Z”. Ignorare così platealmente ogni istanza da noi rivolta al Sig. Sindaco e alla sua Amministrazione denota, a nostro sommesso avviso, una profonda “scorrettezza istituzionale”.

Enzo Mottola

Presidente Comitato C.A.S.T.A.

Acquacalda 22 marzo 2014