Barresi, la gratitudine di Mariano Bruno

Riceviamo dall’ex sindaco Mariano Bruno in memoria dell’avv. Antonio Barresi e pubblichiamo

Carissimo Antonio,

                                torno a casa, dopo aver partecipato alla solenne cerimonia funebre celebrata nella Chiesa dell’Immacolata di Messina, affollatissima da Autorità, mondo Accademico ,mondo della medicina, della cultura, dell’arte, dai tuoi cari amici, ed in particolare da tanta gente comune, da tanti, tanti giovani, tutti convenuti per porgerti un ultimo saluto.

Poi il labaro della città di Messina abbrunato in segno di ossequio ad un illuminato amministratore.

Nobili le parole con cui sono state tratteggiate le tue  indiscutibili qualità.

L’emozione, ad un certo punto, si è impadronita di me ricordando quanto significative ed importanti siano state le tue iniziative a favore delle Eolie culminate con l’apertura di un presidio sanitario ambulatoriale.

E’ vero sono trascorsi tanti anni da quando le nostre frequentazioni si sono affievolite, ma tutto questo non ha fatto mai venir meno la profonda stima, pienamente contraccambiata.

Certamente non possono essere dimenticate le tue iniziative culturali ed artistiche promosse nelle nostre Isole , a Lipari in particolare, dove hai fortemente desiderato costruirti una casa che non potesse definirsi semplicemente una casa per le vacanze poichè trascorrevi in essa quasi tutti i fine settimana dell’intero anno.

Quanti amici della terraferma, la cui gran parte ho visto questa mattina tutti composti nel loro profondo dolore, hai convinto a prendere o costruirsi casa a Lipari.

Per tutto quello che hai fatto per il nostro territorio ti saremo eternamente grati.

Ma la nostra piu’ grande gratitudine va per il privilegio che ci hai regalato nel consentirci di frequentare un vero signore che ha avuto al suo fianco una Nobildonna, la cara Tina e una prestigiosa Famiglia che non potrà che essere fiera ed orgogliosa di te per il sublime esempio che hai dato a figlioli e nipoti.

Consenti  anche a noi, che ti abbiamo conosciuto e frequentato, di godere e ricordare, seppur nella nostra modestia, quanto sia stato per noi gratificante, semplicemente esserti stati amici.

Buon viaggio Antonio.
Mariano Bruno