Avviato il sistema Unesco siciliano

Nato a catania il Cunes ( Comuni Unesco Sicilia)

COMUNICATO STAMPA

Si è svolto questo pomeriggio presso Palazzo degli Elefanti a Catania, sede del Comune Etneo, l’incontro tra i Sindaci dei Comuni ricadenti nei sei siti siciliani iscritti nella World Heritage List dell’UNESCO. Il risultato di questo importante meeting è stato la nascita del CUNES (Comuni Unesco Sicilia). Presenti 34 Sindaci e per le Eolie i Sindaci di Santa Marina Salina e Malfa , Massimo Lo Schiavo e Salvatore Longhitano, e l’Assessore Tiziana De Luca per il Comune di Lipari. Presenti il Presidente UNESCO Italia, Prof. Puglisi e il direttore della Fondazione UNESCO Sicilia, Prof. Angelini.

Partendo dal presupposto che questi territori siciliani necessitano di adeguata tutela per trasmettere ai posteri luoghi che siano valorizzati e tutelati, e riconoscendo le responsabilità e i doveri che gli Amministratori Pubblici hanno nei confronti delle prossime generazioni, è stato stilato un documento con il quale , oltre a ribadire la necessità e l’impegno di tutela e salvaguardia di questi luoghi, si è avviato un “sistema unesco”, che dovrà essere capace di attrarre ed intercettare le misure di finanziamento europee della prossima programmazione 2014/2020, aderendo alle misure a sostegno delle economie locali e interventi cantierabili e realizzabili in tempi brevi nei Comuni sotto i 5mila abitanti (Programma “6.000 Campanili”); intervenire nella riqualificazione urbana attraverso la predisposizione del Piano nazionale per le Città; valorizzare i beni storici, culturali e ambientali al fine di promuovere l’attrattività turistica, anche in vista dell’Expo 2015 e alla partecipazione del CUNES alla Fiera Mondiale, nonché aderire ed attrarre interventi per la riqualificazione, messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici scolastici.

Con lo stesso documento di intenti sono stati previsti da subito tre livelli di organizzazione del Coordinamento C.U.S. : politico, tecnico/operativo, scientifico che dovranno supportare il neo nato sistema per il raggiungimento dei propri obiettivi.

Nel sproprio intervento il Sindaco Lo Schiavo ha espresso al Sindaco di Catania, Enzo Bianco, apprezzamento per l’iniziativa che permetterà alle località dei sei siti iscritti nella World Heritage List, di promuovere e sviluppare un percorso unitario tra queste eccellenze siciliane. Lo Schiavo, inoltre ha chiesto al Prof. Puglisi e al Prof. Angelini una particolare attenzione verso le Isole Eolie, primo sito italiano ad essere iscritto nella W.H.L. per motivi naturalistici, che oggi si trovano ad affrontare maggiori e diverse problematiche rispetto ai siti presenti sulla terra ferma.