Auto incidentata, quali sono le strade per venderla

Cosa si può fare quando ci si ritrova ad avere un’auto incidentata ferma in garage? Una questionenon da poco chetocca da vicino tutti coloro i quali abbiano avuto un incidente a seguito del quale la vettura abbia riportato danni evidenti al punto che non convenga, in termini economici, rimetterla a posto.
Il mercato nel corso degli anni si è allargato, grazie ai privati oltre che ai concessionari che sono sempre più interessati ad acquistare veicoli di questo genere. Ci sono anche tante persone che, per svariati motivi, hanno interesse a comprare veicoli incidentati, anche quando completamente distrutte.


Le ragioni sono da ricercarsi nel fatto che il mercato delle parti di ricambio è diventato particolarmente allettante e sono sempre di più coloro i quali vi si lanciano per mettere in piedi un business. Di contro il settore ha visto la proliferazione di tante realtà appositamente nate per offrire una soluzione ai proprietari di vetture: si tratta dei compro auto incidentate, servizi che hanno nell’acquisito di veicoli sinistrati il loro core business.

Il mercato dei compro auto incidentate in Italia

Una tendenza molto diffusa soprattutto al nord Italia, al meridione la proliferazione di questi soggetti è stata maggiormente limitata. I compro auto professionali, quelli più noti in quanto operanti da maggior tempo, come nel caso di www.ritiroautoincidentate.com/, possono rappresentare una soluzione concreta a problematiche di questo genere.
Un’opportunità per l’utente quindi, ovvero per il proprietario di una vettura incidentata, che dovrà avere l’accortezza di identificare un acquirente giusto, nel senso di trasparente e affidabile, visto che le frodi nel settore sono all’ordine del giorno e non sempre ci si trova a trattare con intermediari raccomandabili.  
Come trattare con un compro auto incidentate? Il primo passo è quello di richiedere una quotazione della propria vettura sinistrata; quindi, qualora questa sia di gradimento, si può procedere alla vendita facendo attenzione al metodo di pagamento che verrà proposto dall’intermediario.
È bene inoltre informarsi su quale sarà la destinazione finale della vettura sinistrata: alcune aziende operano con l’estero ed esportano quindi le vetture. In questo caso sarà necessario portare a termine altre operazioni come ad esempio la radiazione del veicolo e la susseguente esportazione. 

Questa è la soluzione più praticata oggi per vendere un’auto sinistrata: è altresì possibile rivolgersi ad un concessionario e chiedere una permuta, soltanto nel caso di acquisto contestuale di un’altra vettura di nuova immatricolazione (in questo caso si può ottenere anche il bonus rottamazione di Stato). Viceversa, se non sia ha in programma l’acquisto di una nuova vettura, quella di vendere ad un compro auto sinistrate è la soluzione migliore per monetizzare da subito con una macchina che sul mercato non avrebbe più alcun valore. ( Pubbliredazionale)