Alla Bit la strategia social delle isole di Sicilia

Presentato alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano “Isole social”, il progetto – presentato da Christian Del Bono – nell’ambito di una più ampia strategia di marketing, adotta un approccio sistematico sui social network per la gestione e la creazione di contenuti digitali compatibili e in grado di valorizzare il patrimonio e le attrazioni locali, coinvolgendo attivamente i visitatori, le istituzioni, le imprese e le comunità locali.

Nell’occasione sono anche state presentate le novità 2024 sui diversi comprensori insulari. L’Agenda Eventi di loveolie.com – che nella passata stagione ha messo insieme ben 95 eventi nelle 7 isole Eolie per 145 giorni di programmazione – è stata ulteriormente potenziata e adesso permette il caricamento diretto degli eventi e delle esperienze da parte degli organizzatori. Giuseppe Saeli ha, quindi, presentato la quarta edizione dell’Eolie Music Fest, spiegando come, un festival fruibile dal mare, comunichi efficacemente anche attraverso i social network, mantenendo costante l’interazione e il coinvolgimento con propri “follower”.

Il Vicesindaco di Pantelleria, Adele Pineda, ha raccontato di un’isola fruibile durante l’intero arco dell’anno e ha annunciato un importante progetto di co-marketing con un’importante compagnia aerea che coinvolge l’intero territorio per un sostanziale potenziamento del numero di voli su Pantelleria dal 30 maggio al 12 ottobre. Valeria Silvia, in veste di Social Media Manager di Pantelleria Island, nell’illustrare la loro strategia di comunicazione ha spiegato come i social network diventano strumento per lo sviluppo turistico oltre che per far (ri)vivere anche in modo digitale le forti emozioni delle esperienze proposte sull’isola.

Il Sindaco di Favignana, Francesco Forgione, ha raccontato le Egadi tra eventi e cultura e tra gli happening del 2024 ha ricordato: il Festival del cinema di Marettimo, il Festival delle luci a Favignana, la Rassegna della letteratura noir mediterranea diretta da Giancarlo De Cataldo e la completa musealizzazione di palazzo Florio, arricchita dalla donazione del rifacimento del vestito di donna Franca realizzato dalla Fondazione Prada.

Luca Siragusa, di Hub Turistico Lampedusa, ha confermato anche per quest’anno alcuni appuntamenti importanti dell’isola: Lampeds’Amore – Premio giornalistico Cristiana Matano (7-9 luglio), le 7 serate (tra fine luglio e i primi di agosto) del Vento del Nord – Cinema all’aperto e le 4 giornate (fine settembre) di LAMPAETHUSA Festival. Mentre Angelo Rocca (A.D. di AST Aeroservizi) ha sottolineato i numeri record dell’aeroporto di Lampedusa nel 2023 con ben 340.000 passeggeri e Teodosio Longo (A.D. di HelloFly) parlano dei voli 2024 e delle nuove tratte che collegheranno le Isole Pelagie con Perugia, Bari e Malta.

Davide Bruno, direttore dell’Area Marina Protetta di Ustica, ha illustrato i progetti: Art4Sea, sviluppato attraverso Europa Creativa, Ustum Cultural Programme, finanziato dal PNRR e la “Rassegna del Mare Sebastiano Tusa” che prenderà il via il 19 settembre. Presentato anche Ustica Green Village: un importante progetto di recupero del Villaggio di Punta Spalmatore; una struttura carbon free e zero waste dotata delle più moderne tecnologie e ispirata ai principi dell’economia circolare