Alicudi : un matrimonio da favola

Si chiamano Giulia e Luca e hanno coronato il loro sogno di dirsi “Si” in un’isola da sogno quale è Alicudi condividendo la loro gioia con gli abitanti del posto invitati pubblicamente : ” Cari abitanti di quest’isola meravigliosa – hanno scritto in un cartello- siamo stati rapiti dalla bellezza di Alicudi e abbiamo deciso di sposarci qui. Per ringraziarvi della vostra accoglienza siete invitati a partecipare alla cerimonia e a un brindisi presso la scuola alle 12,00 . La sposa s’incamminerà dal frantoio alle 11,30″.

Le nozze sono state celebrate ieri in una location unica, una terrazza da dove si ammirano le altre isole. Evviva il fascino della semplicità. In tempo di Covid può bastare la grande bellezza di un luogo magico come Alicudi e un’atmosfera d’altri tempi.

Ammaliati dal mare e dagli scogli neri dell’isola con meno abitanti delle Eolie hanno voluto superare tutti i problemi dovuti al covid e da Bordighera (Imperia) sono arrivati in Sicilia, che e’ zona arancione, e si sono sposati ad Alicudi. Prima si sono registrati sul portale della Regione, poi si sono sottoposti al tampone nell’aeroporto catanese e quindi il viaggio fino alla costa dell’isoletta eoliana. “Cari abitanti di quest’isola meravigliosa siamo stati rapiti dalla bellezza di Alicudi e abbiamo deciso di sposarci qui. Per ringraziarvi della vostra accoglienza siete invitati a partecipare alla cerimonia e a un brindisi presso la scuola alle 12. La sposa s’incamminera’ dal frantoio alle 11,30″. E’ questo l’invito esteso a tutti i residenti dell’isola da Giulia Ginestra Pozzi, 32 anni, responsabile brand di un marchio di lusso a Londra, e Luca Possamai, 38 anni, architetto, che hanno coronato il loro sogno d’amore ieri insieme a una sessantina di persone. “E’ stato incredibile – dice Giulia – Volevamo sposarci in un’isola greca, poi siamo venuti qua in vacanza e ci siamo innamorati di questo luogo che sprigiona energia, che e’ autentico, dove senti affetto e sincerita’. L’idea -racconta – era quella di fare una piccola cerimonia con il rito civile, non ci saremmo mai immaginati tanto coinvolgimento degli abitanti di Alicudi che sono stati affettuosissimi, ci hanno anche prestato la connessione dai loro telefonini per far vedere via whatsapp in diretta la cerimonia ai nostri parenti che non c’erano. La sorella di Luca era collegata da New York”. A sbarcare sull’isola oltre ai promessi sposi soltanto 7 parenti, i genitori, il fratello di Giulia e la zia di Luca. Poi il miniricevimento all’antico frantoio: tavola imbandita e al centro i limoni dell’isola. Il menu’, preparato da Adriana e Pino la Mancusa, con caponata, parmigiana, verdure dell’isola, pasta ai gamberetti, polpette di pesce, calamari ripieni, torta e cannoli preparati da una signora di Alicudi. Le nozze sono state celebrate da Alessandra Dalzotto, delegata dal sindaco a celebrare il rito civile, in una location unica, una terrazza – che poi e’ il tetto della scuola piu’ piccola d’Italia – da dove si ammirano le altre isole. “Giulia e Luca erano venuti la scorsa estate per pochi giorni di vacanza e si sono subito innamorati dell’isola – dice Alessandra, che gestisce il b&b ‘Il giardino dei carrubi’ – mi hanno chiamato e ho organizzato tutto. E’ stato bellissimo, sono stata molto coinvolta emotivamente e abbiamo risvegliato la nostra comunita’ con un evento straordinario. Ieri tutti abbiamo dimenticato il tempo buio che stiamo vivendo”. (ANSA).

A Giulia e Luca i migliori auguri del Giornale di Lipari