Al via la prima edizione di “Eolie 2021 – un sospiro di ripartenza”

Al Chiostro Normanno , sabato 17 luglio, un festival di arte , letteratura e società voluto dall’isolano Francesco Malfitano

Al via la prima edizione di "Eolie 2021 - un sospiro di ripartenza"

Ripartire da Lipari, Eolie, dal cuore del Mediterraneo, per cercare nuove rotte, direzioni, segni, visioni, accompagnati dalle fotografie del tre volte Premio Oscar Vittorio Storaro, dall’esperienza dello scultore Jago, definito da molti come “il nuovo Michelangelo italiano”, dalla voce dell’attrice Teresa Saponangelo, Nastro d’Argento 2021, dalla poesia di Davide Rondoni, dalla musica del compositore Carmelo Travia che presenterà in prima esecuzione assoluta un pezzo originale composto per Eoliè 21. Le opere del “pittore dei sogni” Agostino De Romanis e dell’irruento e inquieto Marco Tamburro, dello scultore Alessandro La Motta, che ricerca l’identità mediterranea attraverso i classici e dello street photographer Raffaele Perna.


Ecco tutti i protagonisti della mostra collettiva della Prima edizione di “Eoliè 21, Un sospiro di Ripartenza – Arte letteratura e società”, nel Chiostro normanno benedettino dell’anno mille, un chiostro che rappresenta e ha rappresentato di per sé un luogo di rinascita e ripartenza per il popolo liparese. Sarà presente anche il direttore del Parco Archeologico, dott. Vilardo, che ci introdurrà anche da un punto di vista storico archeologico al chiostro. Tra i relatori don Anselmo Lipari, monaco benedettino, docente di Teologia Morale e Spirituale; e i deputati Maurizio Lupi, Michele Anzaldi e Alessandro Pagano, che si lasceranno provocare dal tema. Inaugurazione il prossimo 17 luglio alle ore 19.

Un evento fortemente voluto dal suo curatore e direttore artistico, Francesco Malfitano, liparoto, romano d’adozione, che con l’Associazione Un Sanpietrino spiega: «Le Isole Eolie, Patrimonio Unesco, rappresentano un unicum di bellezza, cultura, storia; hanno tanto da ispirare per una ripartenza, emanano un fascino, ricco di mistero, che deve muovere gli animi, anche i più sopiti. Il chiostro normanno benedettino è un luogo fino ad oggi dimenticato, ma che ha la pretesa di ridestarci al bello e al vero. Grato a tutti i grandi artisti che hanno accettato la sfida. Credo che l’arte abbia tanto da suggerirci, e trovo fondamentale ricostruire un dialogo con essa e con gli artisti in luoghi come il chiostro».
Quali idee, strumenti, visioni, “buone pratiche” riusciranno a coinvolgere e sensibilizzare i cittadini per una riflessione comune sul post pandemia che metta insieme, in un progetto condiviso, il mondo della politica, della spiritualità, della cultura, dell’arte?

“Eoliè 21, Un sospiro di Ripartenza – Arte letteratura e società” è organizzato dall’Associazione Un Sanpietrino, con il patrocinio dell’Unione Europea, del Ministero della Cultura, della Regione Siciliana Assessorato dei beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dell’Arcidiocesi di Lipari Messina e S. Lucia del Mela, del Comune di Lipari, in collaborazione con diversi sponsor