Acquacalda, l’Amministrazione : ecco quanto si sta facendo per superare l’emergenza

Acquacalda in ginocchio 3

(Comunicato) Ci preme chiarire l’azione condotta dalla Amministrazione sull’emergenza verificatasi ad Acquacalda, non per il desiderio di puntualizzare ma solo per rassicurare quei cittadini sul fatto che non sono lasciati soli nell’affrontare le difficoltà derivate da un evento così eccezionale.

Già nella giornata di ieri l’Amministrazione ha attivato tutte le procedure per richiedere lo Stato di Calamità e la richiesta della nomina di un Commissario per poter far fronte nei tempi più brevi al ripristino della strada e delle altre criticità rappresentate anche nelle altre isole e frazioni di Vulcano, Stromboli e Ginostra.

E’ anche stata avviata l’istruttoria per rappresentare i danni subiti dai privati. Oltre alle iniziative avviate, se richiesto per l’ospitalità, sono già state comunicate le iniziative prese per assicurare la mobilità, modificando il percorso dei mezzi di linea ed è stato attivato un servizio a chiamata per anziani e per soddisfare le necessità mediche.

Oggi sono stati fatti altri sopralluoghi per redigere le perizie e per ottenere le finanze richieste e gli uffici hanno anche avviato la perizie per trovare una soluzione necessaria a realizzare, in sicurezza, anche con un percorso pedonale per l’attraversamento della zona interdetta e allo stato non transitabile neanche a piedi perché non in sicurezza.

l’Amministrazione comunale di Lipari

E’ del tutto evidente che non basta rimuovere i detriti in tale area ( che per questo non sono stati rimossi e la cui rimozione e’ inserita nella attività in argomento) per attivare un percorso in sicurezza e che comporta la realizzazione di un opera più complessa su cui gli uffici hanno lavorato oggi contemporaneamente alla attività svolta per fornire i dati alla p c per la richieste di emergenza.

A proposito dello stato di calamità, il Sindaco ha anche richiesto che la stessa, se accettata (anche oggi non sono mancati i confronti con il capo della P.C. regionale e con il responsabile della P.C. nazionale) si prenda carico dei due progetti di protezione dell’abitato di Acquacalda sbloccati solo da qualche settimana, come avevamo comunicato e sui cui ritardi, onestamente, diversamente da quanto affermato da qualcuno non crediamo che questa Amministrazione abbia alcuna responsabilità dovendo ottenere un giudizio per poter operare, ottenuto solo qualche settimana fa.

La richiesta è motivata dal fatto che, ottenuto questo giudizio, un Commissario con poteri di deroga potrà attivare più velocemente l’iter per la realizzazione dei lavori che diversamente seguito da una Amministrazione in ordinario comporta tempi più lunghi.

Concludiamo questo comunicato con i più sinceri auguri di Natale ai tutti i nostri concittadini ed in particolare a quelli residenti ad Acquacalda con i nostri più veri sentimenti di vicinanza. L’Amministrazione Comunale.

COT Lipari : visite ambulatoriali di gennaio