Acqua: vico Bandiera sempre a secco , la protesta degli abitanti

Riceviamo da Armando Vernuccio per conto degli abitanti di vico Bandiera e pubblichiamo :

Vico bandiera è il vicolo che si interseca con la via Maddalena, la quale parte dalla piazzetta di San Bartolomeo e sbocca davanti all’Hotel Giardino sul Mare.

In questo luogo vivono famiglie con disabili, i quali dispongono di comma 3 art.3 di gravità della legge 104/92, che si trovano costrette ad affrontare ogni mese problemi di ogni sorta legati alla scarsa erogazione idrica.

Pur essendo al corrente di ciò l’amministrazione comunale non si è adoperata in alcun modo per risolvere il problema, costringendo le suddette famiglie a vivere senz’acqua per settimane senza avere la possibilità di svolgere le più semplici azioni quotidiane.

Gli scriventi hanno quindi dovuto spesso far ricorso al servizio con autobotte, pagando ogni qualvolta che ne usufruivano una tariffa che – seppur accessibile – non ha consentito di porre rimedio al problema idrico e non ha mitigato i disagi.

Inoltre l’ente comunale spesso e volentieri ha mancato nel rispettare il calendario di distribuzione che esso stesso stabiliva, ritardando l’erogazione per periodi superiori ai 15 giorni, specialmente durante la stagione estiva. Io stesso a causa di ciò ho dovuto richiedere, da luglio 2019 ad oggi, il servizio tramite autobotte per ben 7 volte; complice il fatto che quando l’ente in questione inviava l’acqua tramite rete il periodo di erogazione non superava le 2 ore, come accaduto il 05/03/2020 (l’erogazione è iniziata alle 22.00 circa ed è stata interrotta alle 23 della sera stessa)

In tutti questi anni di disagi nessuno dell’amministrazione, nonostante le ripetute segnalazioni a vario livello da parte degli abitanti di questo comprensorio, si è mosso per effettuare sopralluoghi o ha interloquito sul posto con noi cittadini.

In data 02/03/2020 mi sono recato presso l’ufficio idrico per effettuare l’ennesimo versamento, non appena sono arrivato mi è stato comunicato che dovevo attendere la tarda mattinata, in quanto stava per subentrare la ditta che avrebbe sostituito la Geomar; la quale aveva rinunciato alla prosecuzione del servizio.

Una volta avuto il via libera ho effettuato il versamento e, consegnata la ricevuta all’ufficio idrico, sono stato inserito nella lista e informato che avrei ricevuto il rifornimento non prima di Lunedì 09/03/2020.

Ormai le mia cisterna – dalla capienza di 7 tonnellate – è vuota da sabato 29/02/2020, con enormi disagi di carattere sanitario che non sto a elencare, in quanto sono facilmente intuibili. Al mio stesso modo, anche le famiglie vicine stanno per esaurire le scorte idriche.

Ho cercato vanamente di contattare il Sindaco, sia tramite Whatsapp che telefonicamente, senza mai ricevere risposta. Mi preme precisare che ogni anno le bollette arrivano puntualmente ma noi, che paghiamo profumatamente, non abbiamo alcun servizio.

Nemmeno la mia delicata situazione familiare, simile a quella di molti altri residenti in vico Bandiera che vivono con congiunti disabili, ci ha garantito priorità nell’erogazione di questo bene primario. Bene indispensabile in special modo adesso, a causa dell’alta preoccupazione sanitaria provocata dell’emergenza Corona Virus.

Siamo stanchi di essere presi in giro e vogliamo, anzi pretendiamo, delle risposte e delle soluzioni immediate e definitive. Siamo stanchi di andare a mendicare un servizio che ci spetta di diritto.

Chiediamo inoltre un incontro con il Sindaco, l’amministrazione e il personale tecnico e che questo si rechi in loco per la verifica e lo studio volti alla risoluzione dei problemi idrici che affligge questa zona.

Lipari 06/03/2020

Gli abitanti di Vico Bandiera

VERNUCCIO Armando

D’ANTONI Gaetana

VERNUCCIO Lidia

VERNUCCIO Riccardo Antonio

LI DONNI Aurelio

MANDARANO Trentina

COSTANZO Mario

GRECO Maria

COSTANZO Angela

COSTANZO Giuseppe

LO PRESTI Gaetana