A Lipari congresso nazionale con i principali studiosi di anfibi e rettili

Lo Cascio : "500 mila euro per tre sentieri ma in due non potrà andarci nessuno"

Dal 22 al 26 settembre Lipari ospita il XIII Congresso Nazionale della Societas Herpetologica Italica, al quale partecipano i principali studiosi e ricercatori italiani che si occupano di anfibi e rettili. “È la prima volta che l’assise annuale della SHI viene ospitata in Sicilia”, dichiara il presidente di Nesos e del comitato organizzatore del congresso Pietro Lo Cascio, “e siamo particolarmente orgogliosi di essere riusciti a portare questo appuntamento a Lipari. Devo aggiungere che, a fronte delle continue incertezze legate alla situazione sanitaria regionale e nazionale, non è stato facile organizzare un evento scientifico per il quale è indispensabile una lunga programmazione, ma possiamo dirci soddisfatti del risultato e del gradimento che il congresso e la sua location stanno riscuotendo tra i partecipanti”.

Il congresso SHI si svolge in modalità mista, on-line e in presenza, e riunisce oltre 200 iscritti, una novantina dei quali fisicamente presenti ai lavori tenuti presso la chiesa di Santa Caterina. Tanti sono gli argomenti trattati nelle diverse sessioni, anche con il contributo delle plenary lectures di numerosi relatori italiani e stranieri: ecologia, etologia, conservazione, biogeografia e faunistica, salute animale, morfologia e fisiologia, paleontologia, storia dell’erpetologia e museologia. Sono inoltre previste una tavola rotonda con l’ISPRA sul tema della conservazione e una escursione sociale, che avrò luogo a Vulcano.

L’evento è patrocinato dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e Identità Siciliana, dal Parco Archeologico Regionale delle Isole Eolie “Luigi Bernabò Brea” – che ospita i lavori del congresso nel prestigioso complesso del Castello – e dalla Società Siciliana di Scienze Naturali; fondamentale per la riuscita è stato inoltre il generoso supporto di Air Max Italia per la preziosa connessione Internet, di Federalberghi Isole Eolie e del TO Isole d’Italia per l’assistenza tecnica, dell’Hotel Aktea, del Residence La Giara e del Gattopardo Park Hotel per l’ospitalità offerta a relatori e tecnici, di ICS Italiana Capers Sud per avere omaggiato tutti i partecipanti con prodotti DOP; e ancora del Gruppo Aliante, del Bar Il Gabbiano, del Caffè La Vela, dell’Enoteca Paone, del Ristorante Il Galeone che hanno collaborato alle iniziative sociali, di Francesco Malfitano che ha messo a disposizione le strutture espositive per la sala dei poster, di Format per i servizi di stamperia, dell’assessore Tiziana De Luca per le pubblicazioni omaggiate ai congressisti.