Il giornale di Lipari

Daily Archives: 28 Febbraio 2020

Scarti edili nel cassonetto : segnalazione all’assessore Taranto e intervento dei Vigili

Scarti edili nei cassonetti di Mendolita

Lipari- Stanco, anche delle continue lamentele degli operatori ecologici che trovano di tutto nei cassonetti, e dopo i continui avvertimenti all’utenza indisciplinata, l’assessore all’ecologia Massimo Taranto nel pomeriggio ha chiesto l’intervento dei Vigili urbani per un blitz pomeridiano a Mendolita. In un video postato su facebook ha documentato gli scarti edili depositati poco prima , dentro dei sacchi neri, in un cassonetto, e la foto del presunto responsabile, poi atteso dalla Polizia municipale per i provvedimenti del caso.

More

Milazzo, scarichi a mare: campionamenti Guardia Costiera

In questi giorni, nell’ambito delle attività di monitoraggio e controllo del
SIN (sito di interesse nazionale) costiero di Milazzo, in ottemperanza alle
disposizioni della convenzione stipulata tra Ministero dell’ambiente e
Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, il personale del
laboratorio analisi ambientali C.F. (CP) Natale De Grazia, in assetto
operativo mobile, congiuntamente al personale della Capitaneria di porto di Milazzo, formato in tecniche di campionamento e polizia ambientale
marittima ed al personale ARPA Sicilia ST. Messina, ha eseguito
campionamenti presso gli scarichi a mare della raffineria, della centrale
termoelettrica e del depuratore consortile di Giammoro.

More

Nave Laurana di sabato per Panarea, Ginostra e Stromboli

Domani, sabato 29 febbraio, viaggio straordinario della nave Laurana di C&T isole minori, ferma a Milazzo per il mancato svolgimento causa maltempo del collegamento infrasettimanale per e da Napoli . La nave partirà alle 8,30 da Milazzo per Lipari, Panarea, Ginostra e Stromboli. Nel grafico orari di partenza e arrivo.

Operazione dinastia, i 59 arresti, il traffico di stupefacenti anche a Lipari

(Comunicato Carabinieri Messina) Nel corso della notte, i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina e del R.O.S. hanno dato esecuzione a ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal G.I.P. presso il Tribunale di Messina su richiesta della D.D.A. di Messina, nei confronti di 59 persone ritenute responsabili – a vario titolo – dei delitti di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione, detenzione e porto illegale di armi, violenza e minaccia, con l’aggravante del metodo mafioso.

More

Traffico di droga anche alle Eolie, 59 arresti

Nel corso della notte, in Provincia di Messina e in varie località italiane, i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina e del R.O.S. hanno dato esecuzione ad ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal G.I.P. presso il Tribunale di Messina su richiesta della Procura Distrettuale di
Messina, nei confronti di 59 persone ritenute responsabili – a vario titolo – dei delitti di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione, detenzione e porto illegale di armi, violenza e minaccia, con l’aggravante del metodo mafioso.Le nuove leve del clan, tra cui alcuni dei figli dei principali capi mafia barcellonesi, oramai da lungo tempo detenuti, erano a capo di una struttura criminale che operava con metodo mafioso, nel traffico e nella distribuzione di ingenti quantitativi di cocaina, hashish e marijuana, nell’area tirrenica della Provincia di Messina e nelle isole Eolie, anche rifornendo ulteriori gruppi criminali satelliti, attivi nello spaccio ai minori livelli.
I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11.00 odierne presso la sala briefing del Comando Interregionale Carabinieri “Culqualber” di
Messina con la partecipazione del Procuratore Capo di Messina, dott. Maurizio De Lucia.

Soffia ancora forte il ponente, disagi nei trasporti marittimi

Lipari- Sarà un’altra giornata di ponente forte con mare molto mosso. Da Lipari non è partito il primo aliscafo delle 7 e i passeggeri hanno potuto lasciare l’isola grazie al posticipo della partenza della nave ” Isola di Vulcano”. Ha, invece, molato gli ormeggi il mezzo veloce dello stesso orario da Milazzo. Sempre per gli aliscafi sospesa la partenza da Lipari per Milazzo delle 8,00 ma sarà svolta quella delle 8,30. Navi : ferme a Milazzo la Ngi delle 6,30 e la Filippo Lippi delle 7,00.