Tarnav collegamenti veloci

Via libera al bilancio 2016/2018 : ecco gli interventi previsti

consiglioLipari- Approvato questa mattina dal Consiglio comunale, con il voto favorevole dei dieci della maggioranza presenti ( astenuti i 7 della minoranza) il bilancio di previsione 2016/2018. In aula, il ragioniere generale Francesco Subba che ha rimarcato come sia stato possibile chiudere lo strumento economico e finanziario grazie al finanziamento di un milione stanziato dalla Regione per il trasferimento dei rifiuti , evidenziando, peraltro, come l’altro milione di buco ( due milioni in totale) sia stato coperto con i tagli comunali che hanno praticamente raso a zero i servizi dell’ente.

Previsti 150 mila euro per la copertura del pontile aliscafi di Sottomonastero;  l’acquisto del terreno per il cimitero di Pianoconte per circa 130 mila;  60 mila euro per la sistemazione delle strade; 40 mila per interventi di manutenzione dei beni comunali ;  43 mila per spese di manutenzione degli edifici scolastici. Ed ancora, circa 20 mila euro per realizzazione e manutenzione parcheggi ; 28 mila euro per la messa in sicurezza della mulattiera Zinzolo – Annunziata ( su emendamento di Giacomo Biviano);  50 mila euro per opere pubbliche; 30 mila euro per realizzazione di zone d’ ombra nelle aree portuali;  75 mila euro per la manutenzione straordinaria delle strutture portuali;  36 mila euro per manutenzione dei locali utilizzati per gli interventi di sterilizzazione per la prevenzione del randagismo; 80 mila euro per la costruzione , acquisto e beni di manutenzione straordinaria dei cimiteri. In bilancio anche gli 880 mila euro per il porto di Ginostra ( capitolo di bilancio 2716 rif. missione 10 , programma 02 titolo 2 – 880 mila euro- interventi sul molo di ginostra finanziati da proventi di contabilità speciale banca d’italia – ex gestione emergenziale).

D’Anieri & C. : le offertissime per Capodanno

Il sindaco Marco Giorgianni ha annunciato che la Regione ha comunque stanziato, per il 2017, 6 milioni per il trasporto dei rifiuti fuori dalle isole minori. Lipari, in questo senso, avrà la fetta più consistente di questa somma e ” questo- ha detto Giorgianni ci permetterà di non aumentare la tassa rifiuti e nei primi mesi del 2017 di rimodulare il bilancio prevedendo nuove assunzioni”. Spiragli, su pressione dell’Ancim,  per l’aumento della tassa di sbarco a 5 euro in deroga, con il “milleproroghe” di fine anno, nonostante il blocco dell’imposizione fiscale.

Soddisfatto, ovviamente, l’assessore al bilancio e vicesindaco Gaetano Orto che ha sottolineato, con orgoglio, il grande lavoro svolto a Palermo, nonostante l’ostruzionismo di diverse parti politiche, per conseguire il finanziamento di un milione per la nave dei rifiuti, indispensabile, per ottenere il risultato ottenuto oggi.

sergio costanzo

sottile-offerta

Share