Via Cappuccini, Lo Giusto: Caos generato da improvvisazione

di Giansanto Lo Giusto

via cappucciniProprio stamattina intorno alle 10 mi sono trovato a passare in via Cappuccini….pieno caos, 2 vigili che non sapevano che pesci prendere…compito difficile il loro, vista la situazione che si è venuta a creare con l’eliminazione del parcheggio preesistente…mi sono fermato ed ho chiesto loro “ma qui sulla strada non c’è il divieto di sosta? Certo, mi hanno risposto…ed allora ho aggiunto…e allora perchè non fate la contravvenzione a tutte queste auto in sosta?….Mi hanno guardato tra il perplesso e lo sgomento”.

Ovviamente queste situazioni non sono gestibili solo con la repressione dell’abuso, occorre a monte una pianificazione opportuna…che non c’è!!! Non si può eliminare un’area di parcheggio, vista la carenza cronica, per destinarla ad attività commerciali ambulanti o pseudo ambulanti che oltre ad occupare solo parzialmente lo spazio a disposizione, creano ulteriore fabbisogno di parcheggio. Infatti se io voglio acquistare qualcosa da questi ambulanti dove posso fermarmi con l’auto? (qui il traffico pedonale è irrisorio, quindi la clientela è costituita dalle auto di passaggio)…ovviamente sul bordo della strada principale, in divieto di sosta…per cui si contribuisce a creare confusione, pericolo per la circolazione, trasgressione alle norme stradali e diseducazione dell’utente…i divieti vanno rispettati, vanno fatti rispettare..oppure devono essere eliminati!

Se si vuole organizzare funzionalmente quell’area si deve almeno dedicare una parte alle bancarelle e altra parte al posteggio della clientela, 15min. il tempo di un acquisto…il controllo della sosta?

Il solito problema, è ora di usare la tecnologia se non ci sono risorse umane! La cosa migliore sarebbe l’autocontrollo della popolazione ma su questo piano siamo ancora lontani, anche per colpa dell’indifferenza amministrativa.

Share