Tarnav collegamenti veloci

Vento Eoliano presenta ricorso contro decreto rimodulazione rete ospedaliera

COMUNICATO STAMPA

vneto eoliano rizzoIn data odierna, i tre Consiglieri comunali di Lipari afferenti al gruppo consiliare “Vento Eoliano con Rizzo Sindaco” (Avv. Francesco Rizzo, già candidato alla carica di Primo Cittadino del Comune di Lipari, Dott.ssa Annarita Gugliotta e Sig. Franco Muscarà), unitamente ad altri tredici cittadini, movimentisti e attivisti del Vento Eoliano (Marcello Bernardi, Luca Biviano, Lorenzo Cafarella, Elda Corrieri, Giuseppe Fiorenza, Nadia Giuffré, Erik Li Donni, Antonio Marino, Tiziana Medda, Rosetta Mollica, Francesco Pintus, Anna Maria Porretti e Gennarino Saltalamacchia), tutti residenti in varie Contrade e Isole dell’Arcipelago eoliano, appartenenti a differenti fasce di età ed esercenti diverse attività lavorative e/o professionali – preoccupati di veder drasticamente ridotto il diritto, proprio e dei concittadini, a ricevere adeguate cure e dignitosa tutela sanitaria in ogni momento e in ogni luogo del territorio eoliano –  hanno sottoscritto e presentato un “ricorso straordinario al Presidente della Regione Siciliana” per ottenere l’annullamento del Decreto dell’Assessore della Salute della Regione Siciliana del 31 marzo 2017, che nell’approvare la “Rimodulazione della rete ospedaliera nella Regione Siciliana” ha arrecato inaccettabili tagli all’offerta sanitaria nelle isole Eolie (tra cui, ad esempio: la soppressione dell’ambulanza medicalizzata in tutto l’Arcipelago; l’eliminazione – a differenza di quanto avvenuto, in deroga, a Pantelleria – del “Punto Nascita” con conseguente trasformazione in “Percorso Nascita”; la soppressione dell’U.O.C. di Otorinolaringoiatria di Milazzo).

Come si ricorderà, l’iniziativa di impugnare il Piano regionale della sanità era stata preannunciata dal Movimento civico “Vento Eoliano” già in occasione della manifestazione pubblica tenutasi il 22 aprile 2017 presso l’Ospedale di Lipari. Si tratta quindi di ­una promessa che la coalizione sfidante del Sindaco Marco Giorgianni ha voluto mantenere – nonostante l’esito alla stessa sfavorevole delle elezioni dell’11 giugno 2017 – a tutela del diritto alla salute di tutta la collettività eoliana.

Per converso, non si può fare a meno di stigmatizzare l’assoluta inerzia dell’Amministrazione comunale di Lipari, che – a differenza di quanto fatto in Sicilia da parte di altri Comuni, e a dispetto delle cospicue e spesso superflue spese legali contratte dall’Ente, che generano altrettanti gravosissimi debiti fuori bilancio, all’ordine del giorno del Consiglio comunale proprio in queste ore – ha ritenuto di non doversi rivolgere ad un legale per tutelare (quale Ente esponenziale delle prerogative della Comunità di riferimento) il diritto alla salute – costituzionalmente garantito – dei propri concittadini. Sotto detto profilo, in seno al ricorso è stato rappresentato al Presidente della Regione che i tre Consiglieri comunali intendono agire, oltre che come liberi cittadini, anche “in via sussidiaria rispetto all’inerzia serbata dagli organi di amministrazione attiva (Sindaco e Giunta Municipale) del Comune di Lipari rispetto alle omissioni perpetrate a proprio danno”.

Si coglie l’occasione infine per ringraziare per la preziosa collaborazione l’Avv. Ferdinando Croce e l’Avv. Alessia Giorganni, entrambi iscritti all’Ordine degli Avvocati di Messina, che in forma totalmente gratuita hanno messo a disposizione la loro professionalità per predisporre il ricorso (di cui per ogni buon fine si allega una copia).

Confidando nella più ampia diffusione del presente comunicato, si porgono distinti saluti.

Lipari, 12 agosto 2017

Avv. Francesco Rizzo

(Consigliere comunale – Candidato Sindaco di Lipari 2017)

IL RICORSO

ricorso straordinario presidente regione avv. francesco rizzo ed altri c. assessorato salute regione siciliana (agosto 2017)

Share