Vendita alcolici : ” Canneto per noi” chiede divieto dalle 20 alle 7

Cristian Lampo

Cristian Lampo, presidente ” Canneto per Noi”

Con la seguente, l’ Associazione “Canneto Per Noi” si fa portavoce di una misura “URGENTE” da attuare per contrastare la pessima consuetudine di vendita, somministrazione e consumo di alcolici in maniera incontrollata, specialmente da parte di gruppi di minorenni, che in questi giorni, affollano le nostre isole.

Innanzitutto, vogliamo evidenziare che la vendita per asporto di alcolici in bottiglie di vetro e lattine, le quali vengono dagli acquirenti (spesso minorenni) consumate lungo i marciapiedi, le vie, le piazze, le spiagge, sia integri che pericolosamente frantumati, costituiscono, non solo fonte di pericolo per le persone che abitano o transitano in quelle aree, ma contribuiscono anche a ingenerare una sensazione di degrado urbano.

Tale situazione alimenta il disagio e il senso di insicurezza dei cittadini, dei residenti, dei turisti e visitatori, con la conseguenza, inoltre, di una diffusa e generalizzata convinzione di non poter liberamente disporre, in condizioni di sicurezza e di libertà, degli spazi pubblici che dovrebbero essere fruibili da tutti; contribuendo ad alimentare problemi di ordine e sicurezza pubblica, fenomeni di degrado urbano, disturbo della quiete pubblica, danneggiamenti ed imbrattamenti nonché incidenti con lesioni alle persone.

Tali modalità di consumo generano il fenomeno dell’abbandono a terra dei contenitori di vetro, pertanto, riteniamo necessario proporre una misura di contenimento alla capillare diffusione dell’alcol nelle zone e situazioni a maggior rischio, con l’obiettivo di veder ridotti tutti i fenomeni riconducibili in termini di minaccia alla quiete pubblica nonché alla convivenza civile;

PERTANTO SI PROPONE:
1. il divieto di vendita in contenitori di vetro o lattine, anche per asporto, di alcolici, superalcolici, dalle ore in 20:00 fino alle 7:00 del giorno successivo;
2. la somministrazione di alcolici, superalcolici e altre bevande, in contenitori di vetro o lattine, deve essere consentita unicamente se il consumo nei sopra citati contenitori avvenga all’interno dei locali e delle aree del pubblico esercizio o nelle aree pubbliche esterne, di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate all’occupazione di suolo pubblico.
3. Divieto ASSOLUTO DI VENDITA E SOMMINISTRAZIONE ALCOLICI A MINORENNI.

In attesa di una pronta risposta, l’occasione ci è grata per porgere distinti saluti.

IL PRESIDENTE

Share