” Un mare di judo” è sempre un punto di riferimento

judo 5(Comunicato) Anche quest’anno si è potuto portare a termine la manifestazione un “Mare di judo “ allenamento libero tra palestre invitate hanno partecipato palestre che sono venuti dal Piemonte come Akiyama Settimo Torinese del maestro Pierangelo Toniolo dalla Calabria il maestro Eugenio Remorini dalla Sicilia il maestro Pirri Giuseppe , il maestro Gaetano Minissale la maestra Katarzyna Juszczak insieme a un grande campione della lotta Giovanni Schillaci , Giampiero Gliubizzi , Federica Orlando e Zaino Lorenzo.

Lo stage è stato diretto magistralmente dai maestri Valter Scolari, Marco Ghiringhelli entrambi 7 Dan collaborati dal maestro Arturo Cancelmo. Circa 80 gli atleti presenti che hanno lavorato per due ore la mattina e due ore il pomeriggio. Il maestro Scolari si è dedicato alla parte tecnica e con la solita maestria ha saputo trasmettere la sua didattica a tutti i ragazzi che lo hanno seguito con attenzione
e interesse; il maestro Marco si è dedicato alla parte agonistica dimostrandosi un grande sia nella spiegazione che nell’esecuzione delle tecniche. Arturo si è dedicato soprattutto ai ragazzi e agli atleti con disabilità. Poi come da programma il sabato è stato dedicato al judo inclusive dove gli atleti normodotati hanno fatto judo con i ragazzi disabili dimostrandosi ottimi motivatori.

Domenica mattina si è svolta la seconda fase del campionato regionale FISDIR con i ragazzi disabili che hanno gareggiato per vincere il titolo regionale. Il nostro Salvatore Puglisi ci ha rappresentati nella categoria fino a 90 kg. Tre le società presenti: la Sport 21 con sei atleti, la Young boys con 2 atleti e lo Sporting club con un atleta in gara, Puglisi, e un atleta fuori gara Lo Presti Gerardo. Ed ancora l’Olimpika Messina con 1 atleta fuori gara Simona Pettignano. Dopo la gara ufficiale arbitrata dagli arbitri dello Csen Roberta Fama’, Orazio Polimeni e Santo Aneri accompagnati dal responsabile regionale arbitri Prof. Crea si è ripetuto con grande successo judo inclusive dove tutti gli atleti hanno fatto judo insieme suscitando grande commozione.

La manifestazione iniziata alle 10.00 è terminata con la premiazione: presenti per il comune l’assessore allo sport Davide Merenda e l’assessore ai servizi sociali Tiziana De Luca che si sono emozionati e entusiasmati per lo spettacolo a cui hanno assistito. Il premio Csen è stato assegnato a Gerardo Lo Presti e un premio speciale è stato dalla nostra società a Salvatore Puglisi per tutto quello che ha fatto nella stagione agonistica ma soprattutto per le emozioni e gli insegnamenti che ci ha trasmesso.

COT

Share