Tartaruga con amo in bocca recuperata tra Lipari e Vulcano

47264348_2205848392781973_1701332164802510848_n

Lipari- Una bella tartaruga, in evidente difficoltà,  è stata recuperata questa mattina tra Lipari e Vulcano dal diportista Michele Pastore , a pesca con Peppuccio Pellegrino e Gabriele Famularo . Il rettile aveva un amo, da pesca, conficcato in bocca. Recuperata anche la “trappola” nella quale era finita : cioè un pezzo di “caponara” o “cannizzo” , un sistema,  com’è noto,  antico ma oggi illegale come dimostrano i recenti sequestri della Guardia costiera con Sea Sheperd.

Per il ritrovamento della tartaruga è stata avvisata la Guardia costiera ma le operazioni di soccorso, per le quali si deve osservare una procedura particolare sono state, praticamente, svolte dalle stesse persone che l’hanno trovata (c’era anche Deborah Portelli). L’animale, sofferente anche per una pinna dilaniata da una lenza attorcigliata,  è stato trasferito, successivamente, a Milazzo in aliscafo e , dal porto, trasportato in u centro specializzato.47215033_245681819673441_7291018258419810304_n

seby tombolata

Share